Speciale
Domande e Risposte
Animali

Questa non la sapevamo: i ragni sentono con la ragnatela!

Secondo un recente studio i ragni riuscirebbero a percepire le onde sonore attraverso le vibrazioni della loro ragnatela.

I ragni non hanno le orecchie eppure, a modo loro, hanno un udito finissimo, indispensabile per catturare le prede. Un team di ricercatori dell'Università di Binghamton, a New York, ha recentemente dimostrato come alcune specie di aracnidi utilizzino le ragnatele come gigantesche orecchie, per sentire le vibrazioni provocate dalle onde sonore diffuse nell'ambiente circostante. Queste vibrazioni arriverebbero quindi al ragno attraverso le zampe e l'animale, in questo modo, può sentire e individuare la direzione da cui proviene il suono.

vibrazioni e Sensi. Gli scienziati, per i loro test, hanno utilizzato un ragno piuttosto diffuso e noto per realizzare ragnatele molto estese, grandi fino a 10.000 volte l'animale stesso.

I ricercatori diffuso nell'ambiente onde sonore di varie frequenze e con varie direzioni e hanno notato come la tela vibrasse all'unisono con le onde sonore. I ragni hanno inoltre dimostrato di percepire chiaramente da dove provenisse il suono, girandosi nella giusta direzione o avvicinandosi alla fonte sonora.

Grazie a speaker particolarmente piccoli posizionati agli estremi della tela gli scienziati si sono assicurati che le onde sonore arrivassero al ragno attraverso le vibrazioni del tessuto e non attraverso l'aria. E le orecchie? Ciò che ancora non è chiaro è come i ragni utilizzino le informazioni che arrivano ai loro artigli sotto forma di vibrazioni.

La tela dei ragni. I mammiferi e molti altri animali per esempio hanno speciali organi, i timpani, che convertono le vibrazioni dell'aria in segnali elettrici diretti al cervello. Che cosa accada nei ragni, per ora è un mistero: gli scienziati non escludono la presenza di una sorta di orecchio, fino ad oggi sconosciuto, in grado di processare le informazioni che arrivano dalla tela. Chiarire questo meccanismo, potrebbe aiutare la messa a punto di dispositivi e protesi auricolari di nuova concezione.

26 aprile 2022 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us