Animali

Quanti fiori devono visitare le api per produrre un kg di miele?

Una sola ape riesce a produrre poco miele, ma è l'unione che fa la forza.

Durante l'inverno un singolo alveare ospita 10-20.000 individui: con l'arrivo della primavera la popolazione inizia rapidamente a crescere e può "visitare" fino a 225.000 fiori al giorno, per arrivare in piena estate a contare fino a 90.000 api. In un anno, la sola produzione di miele dell'alveare è di 20-30 chilogrammi, anche 40 se la stagione è buona e il territorio è favorevole.

Focus 246 - Che fine hanno fatto le api?
In Europa e in America gli alveari si svuotano: la colpa potrebbe essere anche dei pesticidi, ma la scienza sembra incapace di dare una risposta certa. Per approfondire: Che fine hanno fatto le api? (versione integrale in PDF), un articolo di Marco Ferrari su Focus 246 (aprile 2013). © Focus

All'inizio della primavera, quando l'arnia comincia a ripopolarsi, le api sono circa 30.000: facendo un calcolo inverso e molto approssimativo, per produrre un chilo di miele un alveare deve visitare 2.700.000 fiori; una singola ape dovrebbe visitarne più di 80 milioni... è evidente che da sola non potrebbe riuscirci, e infatti il miele è il più squisito frutto di lavoro collettivo che la natura ci dà.

I mieli sono tanti e di diversa provenienza: in prima battuta possiamo dire che il miele di nettare proviene dai fiori, quello di melata dalla secrezione zuccherina lasciata sugli alberi da piccoli insetti che si nutrono della linfa. Il miele monofloreale proviene da un'unica specie di fiore (acacia, castagno e via dicendo), quello plurifloreale, tipicamente "il millefiori", nasce da nettare di fiori diversi. Le diverse qualità di miele hanno proprietà specifiche che variano anche in funzione della stagionatura del miele.

2 gennaio 2020 Focus.it
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us