Animali

Quando l’Antartide era dominata dall’uccello del terrore

Era alto due metri, pesava 100 chili e i suoi artigli erano lunghi 8 centimetri: era l'uccello predatore apicale che dominava in Antartide 50 milioni di fa. 

Anche l'Antartide nasconde i suoi fossili, ed era un tempo popolata da una grande varietà di specie nonostante le sue condizioni ambientali estreme. Finora, però, i resti di vertebrati ritrovati nel continente appartenevano solo ad alcune categorie: piccoli insettivori marsupiali, soprattutto, e poi uccelli di dimensioni modeste; insieme a loro, però, non sono mai stati trovati fossili di grossi carnivori, il che ha portato i paleontologi a chiedersi per anni chi fossero (e se ci fossero) i loro predatori. Una scoperta eccezionale compiuta sull'isola di Seymour potrebbe averci dato la risposta: in Antartide viveva un "uccello del terrore" alto due metri, che con ogni probabilità era il predatore apicale nella rete trofica del continente. I resti dell'animale sono descritti in uno studio pubblicato su Palaeontologia Electronica.

Gli uccelli del terrore. I resti in questione sono un paio di artigli lunghi circa 8 cm, che hanno permesso al team di attribuire l'animale alla famiglia Phorusrhacidae: vissuti da 53 milioni di anni fa fino a circa 2 milioni di anni fa, erano uccelli di grosse dimensioni, incapaci di volare ma veloci e molto voraci – da cui il soprannome terror birds, uccelli del terrore, appunto. Il fatto che i fossili antartici siano solo due artigli impedisce di collocare più precisamente l'animale all'interno della famiglia, ma secondo il team non ci sono grossi dubbi sulla sua appartenenza ai forusracidi. Nello studio si legge che, a giudicare dalla dimensione degli artigli, l'animale poteva raggiungere i 2 metri di altezza, e pesare un centinaio di kg.

Predatore apicale. Gli artigli dell'uccello del terrore sono il primo ritrovamento antartico di un grosso carnivoro: ecco perché lo studio avanza l'ipotesi che fosse lui il predatore apicale dell'Antartide, che al tempo aveva un clima rigido, sì, ma più caldo di oggi, e dunque relativamente più ospitale e ricco di vita. I forusracidi si nutrivano principalmente di mammiferi di piccole e medie dimensioni, che come detto erano presenti in abbondanza anche nel continente antartico. La speranza è quella di trovare altri resti di questo uccello del terrore per confermare il suo ruolo nell'ecosistema; speranza consolidata dal fatto che le isole antartiche sono costantemente soggette a un forte processo di erosione, che ogni anno riporta alla luce grandi quantità di fossili.

18 marzo 2024 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us