Animali

Quando (e dove) abbiamo addomesticato le galline?

Un nuovo studio indica una nuova data e un nuovo luogo di "nascita" delle galline domestiche.

Quand'è che le galline hanno smesso di essere uccelli selvatici e sono diventate, appunto, galline? In altre parole, quand'è che abbiamo addomesticato quello che oggi, con i suoi 24 miliardi di esemplari, è l'uccello più diffuso al mondo e l'animale da fattoria più utilizzato dagli esseri umani?

Fino a poco tempo fa si pensava che la risposta a questa domanda fosse "9.000 anni fa, in Cina", ma un nuovo studio pubblicato su Cell Research sposta sia la data sia la location di questo momento epocale per Gallus gallus – e anche per Homo sapiens.

La genetica dei polli. Lo studio è un'analisi comparata del genoma di 863 galline, domestiche e selvatiche, "raccolte" in 120 villaggi tra Asia e Africa. I risultati suggeriscono che i parenti più stretti delle attuali galline venissero da un'area compresa tra Myanmar, Laos e Thailandia, "il centro della domesticazione" come l'hanno chiamato gli autori, e non dalla Cina settentrionale come si pensava fino a ora. Inoltre, i dati dicono che il parente selvatico più stretto delle moderne galline sia la specie Gallus gallus spadiceus, e che la separazione tra la versioni selvatica e domestica di Gallus (che indica il momento della domesticazione) sia avvenuta tra i 12.000 e i 6.200 anni fa.

Siamo sicuri? Lo studio non ha convinto tutti gli esperti di polli del mondo: secondo alcuni, per esempio l'archeologo Jonathan Kenoyer della University of Wisconsin, per avere la certezza che le origini delle galline domestiche siano nel Sudest dell'Asia bisognerebbe avere a disposizione anche del DNA antico, e non basarsi solo su quello delle specie attuali.

In più, c'è il fatto che, se è vero che sappiamo il quando e il dove, ancora non sappiamo il come: che cosa spinse i primi uomini ad addomesticare un animale che al tempo era molto più magro e molto meno produttivo di quanto sia oggi? Uno dei suggerimenti è che le prime domesticazioni di Gallus gallus non fossero un modo per procurarsi una fonte di cibo, ma fossero legate alla bellezza delle loro piume.

2 luglio 2020 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di curiosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us