Animali

I polpi si tirano gli oggetti, ma non è (solo) una questione di sesso

I polpi di Sydney sono stati osservati mentre si tirano addosso conchiglie e sabbia, ma la motivazione non è del tutto chiara.

Circa un anno fa vi avevamo raccontato di uno studio australiano, ancora in fase di peer review, che dimostrava come i polpi di Sydney, noti anche come polpi tetri, avessero l'abitudine di scagliare sabbia e altri oggetti contro altri esemplari della stessa specie. Quello studio si concentrava in particolare sulle femmine che tirano conchiglie e sassi contro i maschi troppo insistenti; ora su PLOS One ne esce una versione aggiornata e sottoposta a peer review, che allarga il campo e dimostra che il lancio di oggetti nei polpi di Sydney non è (solo) una questione di sesso.

Lancio del peso. Lo studio si riferisce a osservazioni (vedi video sopra) compiute tra il 2015 e il 2016 in Australia, nella baia di Jervis, una delle zone del continente più ricche di polpi perché ideale per costruire la tana; in particolare, il team dell'università di Sydney si è concentrato su due siti particolarmente popolati, ribattezzati Octopolis e Octlantis. Qui, grazie a telecamere subacquee, il gruppo ha registrato, nel corso di due anni, più di 24 ore di interazioni tra polpi, tra le quali spiccano i lanci di oggetti: sabbia, alghe, ma anche rocce e conchiglie.

In totale hanno documentato 102 eventi di questo tipo, con protagonisti una decina di esemplari diversi; due femmine in particolare hanno totalizzato il 66% di questi lanci, ma ci sono testimonianze anche di maschi lanciatori. Inoltre, i polpi cambiano colore per riflettere le loro necessità o il loro stato d'animo: e infatti quelli più scuri, e quindi più nervosi e aggressivi, lanciano roba con più frequenza e più forza di quelli più chiari.

 

Perché i polpi si tirano le cose? Particolarmente interessante è la tecnica di lancio usata dai polpi tetri, perché scagliare con forza un oggetto sott'acqua non è facile; e infatti non usano i tentacoli, ma un organo specializzato chiamato sifone, che emette un getto d'acqua ad alta pressione che i polpi usano per nuotare e cambiare direzione. E anche per lanciare oggetti, a quanto pare: i tentacoli servono per tenerli fermi, il sifone per dare la spinta e direzionarli (non particolarmente bene, visto che molti dei lanci registrati sono andati a vuoto).

Rimane ora il mistero del perché i polpi di Sydney si scaglino addosso oggetti: secondo gli autori, il gesto è quasi certamente legato a questioni di socialità e di rispetto dei confini (due maschi con le tana molto vicine tra loro si sono lanciati addosso più volte sassi e conchiglie), ma serviranno molte altre osservazioni per capirci di più.

19 novembre 2022 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us