Animali

Più plancton più merluzzi

La presenza del merluzzo diminuisce: solo colpa dello sfruttamento dell'industria alimentare? Recenti ricerche dicono di no...

Più plancton più merluzzi
La presenza del merluzzo diminuisce: solo colpa dello sfruttamento dell'industria alimentare? Recenti ricerche dicono di no...

Il merluzzo diminuisce nei mari del Nord, tanto da essere stato considerato negli anni a richio di estinzioneFoto: © B.E. Picton
Il merluzzo diminuisce nei mari del Nord, tanto da essere stato considerato negli anni a richio di estinzione
Foto: © B.E. Picton

Secondo una ricerca apparsa su Nature, l'ecosistema del plancton può influenzare la sopravvivenza dei branchi di merluzzi e questo spiegherebbe la diminuzione dei merluzzi atlantici (Gadus morthua) nel Mare del Nord. Benché questo pesce sia stato ipersfruttato sin dal 1960, la pesca indiscriminata non sarebbe l'unico fattore a contribuire alla sua diminuzione. Il rifornimento di cibo delle larve di merluzzo, costituito proprio dal plancton, sembra infatti influire in modo incisivo.
Negli ultimi 20 anni le temperature del Nord Atlantico si sono innalzate e questo fenomeno ha modificato taglia, abbondanza e stagionalità del plancton, “spiazzando” la dieta delle larve di merluzzo. Tra il 1963 e il 1983 si verificò, al contrario, un ventennio particolarmente “ricco”: ad un'enorme abbondanza di plancton corrispose una presenza di merluzzi eccezionalmente alta.
Per saperne di più. Il merluzzo è un pesce diffuso nell'Atlantico settentrionale e nei mari freddi adiacenti all'Oceano glaciale artico; può misurare 1,60 metri di lunghezza e pesare 45 kg. Esistono numerose specie di merluzzo: alcune sono migratrici e altre più o meno stanziali. La pesca al merluzzo è molto diffusa e attualmente le navi abilitate a questo tipo di attività sono vere e proprie officine galleggianti, dove il pescato viene sottoposto alle lavorazioni necessarie per la conservazione della carne e delle uova, all'estrazione dell'olio del fegato e al riutilizzo dei rifiuti. Il merluzzo, come le aringhe, le sardine e il salmone, contiene grassi “salva-cuore”, ossia i cosiddetti omega-3 che riescono a ridurre del 31 per cento le morti per ischemia, del 21 per cento quelle causate da malattie cardiovascolari e del 45 per cento i casi di morte improvvisa.

(Notizia aggiornata al 16 dicembre 2003)

12 dicembre 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us