Animali

Le 500 specie perdute della Terra: estinte o nascoste?

Nella lista delle specie perdute ci sono quelle ufficialmente estinte e quelle scomparse da decenni. Per salvare quest'ultime, dobbiamo trovarle.

Sappiamo che le estinzioni cresceranno rapidamente di numero nei prossimi anni, ma nonostante questo le dichiarazioni di estinzione restano ancora molto rare. Si apre così uno studio internazionale pubblicato su Animal Conservation che, per la prima volta, prova a fare un inventario di tutte le specie "perdute" del pianeta Terra – ossia quelle che non sono ufficialmente estinte, ma delle quali non abbiamo notizie da decenni.

Sono le specie delle quali non sappiamo più nulla, e che non possiamo quindi prendere in considerazione quando, per esempio, formuliamo una strategia di conservazione per il loro habitat: specie che, secondo gli autori, dovremmo andare a cercare il prima possibile.

Focus 356 (giugno 2022)
L'uomo sta uccidendo la Terra e i suoi oceani mettendo a rischio - o sterminando - specie animali terrestri e marine. Cosa ancora si può fare? Lo spiega il numero speciale di Focus 356 (giugno 2022) in edicola Difendiamo il mare, realizzato in collaborazione con gli studiosi della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli. © focus

Il problema dell'estinzione. Lo studio, basato sulla Lista Rossa dell'IUCN, ha preso in considerazione in particolare i vertebrati terrestri, per un totale di 32.802 specie. Alla base del lavoro c'è una considerazione, e cioè che secondo l'IUCN, una specie si definisce estinta "quando non c'è più alcun dubbio che l'ultimo esemplare sia morto".

Una definizione scientificamente vaga e difficile da verificare: quand'è che si può per davvero dire che non ci sia più alcun dubbio? E infatti, tra le oltre 30.000 specie identificate di vertebrati terrestri, ce ne sono 562 che sono semplicemente "perdute": non abbiamo la certezza che siano estinte, ma d'altra parte non ne vediamo un esemplare da parecchio tempo – in particolare, la misura utilizzata nello studio è "da più di 50 anni".

Quali sono le specie perdute? Di queste 562 specie, 257 sono rettili, 137 anfibi, 130 mammiferi e 28 uccelli. La maggior parte di queste hanno fatto perdere le loro tracce in Paesi dove la biodiversità è particolarmente alta (i cosiddetti Paesi megadiversi): Indonesia, Messico, Brasile. Un altro dato che emerge dallo studio è che solo 75 delle 562 specie perdute sono classificate come "potenzialmente estinte" – tutte le altre sono semplicemente sparite dai nostri radar.

Secondo gli autori dello studio, dovrebbero tornarci il prima possibile: i Paesi megadiversi sono quelli dove, nei prossimi anni, si verificherà il maggior numero di estinzioni, e non possiamo proteggere una specie se non sappiamo dov'è (né se esista ancora o sia estinta). Gli autori suggeriscono di cercarle a partire dagli hotspot, i luoghi succitati dove si concentra la maggior parte di queste specie e dove è relativamente più facile verificare se un animale esista ancora o se è sparito per sempre dalla faccia della Terra.

30 maggio 2022 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us