Animali

I cani potrebbero non apprezzare gli abbracci

​Difficilmente un cane schiverebbe la nostra massima manifestazione di affetto. Ma per Fido, l'abbraccio potrebbe essere uno stimolo stressante: ecco perché.

Quando li rivediamo alla sera, è difficile trattenersi dallo stringerli a sé. Ma per i cani l'abbraccio potrebbe non essere la manifestazione di affetto più congeniale. In un articolo pubblicato su Psychology Today, Stanley Coren, psicologo specializzato in linguaggio dei cani dell'Università della British Columbia (Canada), sostiene che, anche se l'uomo ama abbracciare i suoi amici a quattro zampe, questo tipo di contatto fisico potrebbe essere per loro piuttosto stressante.

Linguaggio del corpo. Per Coren, tre sono i segnali corporei che indicano che l'animale sta sperimentando ansia e stress. Il primo è la tendenza dei cani a spostare la testa nella direzione opposta rispetto allo stimolo ansiogeno, spesso chiudendo almeno parzialmente gli occhi. La seconda "spia" di una situazione stressante è il fatto che il cane mostri la parte bianca dell'occhio, che normalmente non si vede; il terzo, inequivocabile, è la posizione delle orecchie, che nei cani stressati sono abbassate e piegate verso il capo.

Analizzando 250 foto di abbracci tra uomo e cane trovate su Flickr o su Google Images, Coren ha rintracciato almeno uno di questi tre segnali nell'81,6% dei cani ritratti. Il 7.6% invece non mostrava alcun segno di disagio nell'abbraccio umano, mentre il 10,8% dava risposte neutre o ambigue.

Orecchie basse, occhi "a mezzaluna", testa girata dall'altra parte. Ma cosa non farebbe, per la sua piccola amica umana. © Modified from a Humane Society of Greater Rochester photo

Pronti alla fuga. Per Coren, all'origine dello stress ci sarebbe il fatto che i cani sono animali corridori, come i cavalli: sono fatti per corse improvvise. Se qualcosa li spaventa, devono poter scappare il prima possibile (ecco perché per esempio, quando fanno i loro bisogni, ci guardano in modo buffo: sono in una posizione inadatta alla corsa, quindi vulnerabile a potenziali predatori).

Fermi per forza. Il nostro abbraccio, benché affettuoso, li immobilizza temporaneamente: impedisce loro di fuggire. L'ansia del cane sale, e a quel punto, potrebbe anche mordere.

Ma Fido ci è così fedele che, anche se in quella situazione non si trova a proprio agio, rimane lì, e lascia che esprimiamo tutto il nostro affetto.

Per mostrargli che lo adoriamo, dice Coren, meglio allora andare incontro al suo codice affettivo: con un'energica grattatina di pancia, o una ricompensa in cibo.

27 aprile 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Perché Gesù finì sulla croce? A chi dava fastidio davvero, e di cosa fu accusato? Nella Palestina di duemila anni fa, ricostruiamo il processo che condannò alla più terribile delle pene il predicatore di Nazareth, consegnandolo per sempre alla Storia e, per i credenti, alle braccia del Padre.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello è l'organo più complesso da scoprire. Ecco le ultime rivelazioni della scienza. Inoltre: i laboratori bunker dove si manipolano i virus; tornano i supersonici per attraversare la stratosfera; quanto e come si allenano gli atleti delle Olimpiadi.  E ancora sei bugiardo o super bugiardo? Scoprilo con il test. 

ABBONATI A 29,90€
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R.
 
ABBONATI A 29,90€
Follow us