Speciale
Domande e Risposte
Animali

Perché le zanzare non amano i repellenti?

Sappiamo da tempo quali sono le sostanze che tengono le zanzare a distanza, ma stiamo cominciando solo ora a capire il perché.

Se c'è chi non ha mai dovuto spalmarsi ogni centimetro di pelle di un qualche spray puzzolente per tenere a distanza le zanzare e potersi godere una serata di agosto senza tapparsi in casa con le finestre chiuse, si tratta di una persona molto fortunata, o che vive in luogo molto freddo (oppure nel deserto del Sahara): le zanzare sono uno degli insetti più diffusi al mondo. E anche uno dei più pericolosi, visto che la loro puntura può portare malattie che ogni anno fanno milioni di vittime in tutto il mondo: ecco perché i repellenti per zanzare sono uno strumento fondamentale non solo per non rovinarsi la serata ma per salvare vite umane.
 
Una cosa che ancora non abbiamo del tutto capito è come mai certi repellenti funzionino così bene: uno studio pubblicato su Nature Communications prova a dare una risposta, identificando un recettore presente sulle antenne delle zanzare che dice loro di tenersi alla larga da certe sostanze.

L'animale più pericoloso al mondo. Una puntura di zanzara può sembrare solo un piccolo fastidio a noi che siamo abituati ad avere a che fare con specie irritanti ma non portatrici di malattie, ma non va sempre così bene: nel mondo, ogni anno, circa 700 milioni di persone vengono colpite da una patologia portata dalla puntura di zanzara (dengue, febbre gialla, malaria, Zika...), e più di un milione perdono la vita. E infatti la nostra specie va in cerca di rimedi contro le punture di zanzara da migliaia di anni: uno dei più noti e dei più antichi (le prime testimonianze risalgono al 400 a.C., in Persia) è il piretro, estratto dai fiori dell'omonima pianta e ancora oggi uno dei pochi insetticidi utilizzati nell'agricoltura biologica perché perfettamente naturale, nonché considerato sicuro per bambini e animali domestici.
 
Gli scienziati sanno da tempo che grandi concentrazioni di piretro possono uccidere una zanzara, perché la sostanza ha un effetto paralizzante su questi insetti; quello che ancora non sapevamo, e che viene spiegato per la prima volta nello studio, è come mai in concentrazioni più basse il piretro riesca a tenere a distanza le zanzare, e impedire loro di posarsi.

Attenta al piretro! La risposta sta in un recettore che si trova nelle antenne delle zanzare stesse, e al quale basta una concentrazione minima di piretro (5 molecole per milione) per venire attivato: quando succede, il segnale che arriva ai centri nervosi della zanzara è "stai lontana". La ricerca è stata condotta sperimentalmente - il team ha dovuto tra le altre cose attaccare dei mini-elettrodi sulle antenne delle zanzare – sulla specie Aedes aegypti, una delle zanzare più pericolose, che può trasmettere febbre gialla, dengue, Zika e una collezione di altre malattie; ma i ricercatori hanno identificato lo stesso recettore in almeno altre sei specie di zanzare. Questi risultati diventeranno la base per nuove ricerche su repellenti ancora più efficaci - che sarebbero un sollievo per noi e uno strumento in grado di salvare vite umane.

19 maggio 2021 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di curiosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us