Animali

Perché le tartarughe non invecchiano mai?

Il processo di invecchiamento di molte specie di tartarughe è così lento da essere impercettibile. Ecco il loro segreto.

Invecchiare è inevitabile, o almeno così crediamo noi esseri umani, che da secoli lottiamo (per questioni di salute ma anche di vanità) contro i segni della senescenza e il declino del nostro corpo – ineluttabile perché legato alla biologia. Ci sono però animali che, almeno all'apparenza, non invecchiano mai, e nonostante questo vivono vite lunghissime, anche più delle nostre: è il caso dei rettili dell'ordine Testudines, quindi tartarughe e testuggini, che hanno vite lunghissime durante le quali sembrano non invecchiare mai.

Ora due diversi studi entrambi pubblicati su Science (qui il primo e qui il secondo) approfondiscono questo "superpotere" delle tartarughe, per capire se davvero hanno scoperto il trucco per non invecchiare.

Animali su Focus 357
Ogni mese Focus racconta il curioso e meraviglioso mondo della natura: su Focus n.357 (luglio 2022)  - sempre disponibile anche in versione digitale - trovi l'articolo Anche gli animali nel loro piccolo si drogano, di Marco Consoli. Perché non ti abboni? © Focus

Jonathan e le altre. Il primo studio ha messo a confronto i tassi di invecchiamento di 77 specie diverse, non solo di tartarughe ma anche di serpenti, coccodrilli e diversi anfibi. Tartarughe e testuggini sono risultate essere quelle con i tassi di invecchiamento più lenti: questo significa che, da quando diventano adulte (e quindi dopo la prima volta che si riproducono), il loro corpo rallenta o ferma del tutto i processi di invecchiamento cellulare che anche noi umani conosciamo molto bene.

In altre parole, una tartaruga di 80 anni non è molto diversa da una di 30, e può continuare a fare le stesse cose che faceva cinquant'anni prima perché il suo corpo non si è "deteriorato" (prendete per esempio Jonathan, una tartaruga gigante delle Seychelles che ha 190 anni e continua imperterrito a fare sesso con le sue partner). In un comunicato stampa, la prima autrice dello studio Beth Reink ha spiegato che il segreto delle tartarughe sta nel loro carapace protettivo e nella loro scarsa attività: "Sono animali che non vengono mangiati da altri animali, e quindi è molto probabile che invecchino: questo a sua volta ti spinge a invecchiare più lentamente".

1 su 1.000 (non) ce la fa. Reinke riconosce che dire "le tartarughe non invecchiano" è un'esagerazione inesatta, ma "la loro probabilità di morire [per una tartaruga] non cambia con il passare degli anni". Questo non significa che siano immortali o non possano ammalarsi, ma la differenza tra loro e noi si può spiegare così: per un essere umano, la probabilità di morire prima del suo prossimo compleanno è 1 su 1.000 a 30 anni, e aumenta con il passare degli anni; per le tartarughe, la probabilità di morire è la stessa a 10 e a 100 anni.

Il secondo studio uscito su Science, poi, completa il discorso, dimostrando che per le tartarughe le condizioni ambientali sono direttamente legate alla senescenza: meglio stanno, più lentamente invecchiano. Un dettaglio da tenere in grande considerazione, considerando quanto l'attività umana stia peggiorando tutti gli ecosistemi: per colpa nostra le tartarughe invecchieranno più rapidamente e vivranno di meno?

5 luglio 2022 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us