Animali

Perché il pinguino crestato butta via il suo primo uovo?

Il pinguino crestato depone due uova alla volta, e butta via la prima: abbiamo finalmente scoperto perché.

"Il pinguino crestato è il pinguino meno studiato del mondo": comincia così uno studio pubblicato su PLOS One che risolve un mistero che tormenta la scienza dal 1998 – ma che, per qualche motivo, nessuno si era mai premurato di investigare ulteriormente. È il mistero delle uova: Eudyptes sclateri, una delle sette specie esistenti di pinguino crestato, ne depone due alla volta e a distanza di cinque giorni l'una dall'altra; quando arriva la seconda, la prima viene ignorata, e in certi casi attivamente scartata dalla madre. Un comportamento apparentemente insensato, uno spreco di energie che ha però una ragione ben precisa – o almeno così sospettano gli autori dello studio, gli stessi che si accorsero per primi di questa abitudine un quarto di secolo fa.

Pinguini agli antipodi. C'è un motivo per cui il pinguino crestato è la specie di pinguino meno studiata al mondo: è endemico della Nuova Zelanda e si riproduce solo sulle isole Bounty e sulle isole degli Antipodi, due location remote, disabitate e non facili da raggiungere. E infatti gli ultimi studi approfonditi condotti su questo uccello risalgono al 1998, e sono stati condotti dagli stessi ricercatori che hanno pubblicato il lavoro di cui parliamo qui. Furono loro ad accorgersi della loro curiosa abitudine di deporre due uova e di scartare la prima una volta che la seconda è disponibile: considerato quanto la produzione di un uovo sia dispendiosa in termini energetici, un comportamento del genere può sembrare controproducente. La soluzione dell'enigma sta nella dimensione di queste uova: la prima è sempre molto più piccola della seconda.

Meno cibo, meno uovo. La teoria proposta nello studio è che il primo uovo venga prodotto durante la migrazione che porta i pinguini crestati verso le loro isole, mentre il secondo sia, per così dire, un prodotto locale. Durante il viaggio la madre ha meno cibo a disposizione, un problema che si è intensificato negli ultimi anni a causa dei cambiamenti climatici: rispetto ai loro antenati, durante il viaggio i pinguini crestati odierni trovano meno krill e meno calamari, e le uova che producono sono quindi più piccole. Una volta arrivate sulla loro isola, le femmine possono invece nutrirsi quanto vogliono, e nel giro di cinque giorni depongono un uovo di grandi dimensioni: a questo punto ignorano il primo, e in certi casi lo allontanano volontariamente dal nido. La necessità di produrre due uova per stagione è fisiologica, dice lo studio, e risale a un tempo nel quale anche il primo poteva beneficiare di un maggiore investimento energetico.

Con il crollo della disponibilità di cibo, le femmine hanno cominciato a produrre un uovo più piccolo e "sacrificabile", così da poter poi dedicare tutte le loro energie a deporre e covare quello più grande. Si tratta comunque, per ora, solo di una teoria, e basata su dati raccolti quasi 25 anni fa: considerato che il pinguino crestato è a rischio estinzione, sarebbe importante tornare al largo della Nuova Zelanda per studiarli meglio, e capirci qualcosa di più.

23 ottobre 2022 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us