Perché i cani ci annusano le parti intime?

Attraverso il loro super fiuto i nostri amici a quattro zampe cercano di conoscerci meglio. E ci riescono!

shutterstock_708732331_1
Il senso più sviluppato dei nostri amici a quattro zampe è l’olfatto.|Shutterstock

I nostri amici a quattro zampe ci annusano spesso proprio nella zona inguinale per capire chi siamo o, addirittura, come stiamo in salute. Attraverso il fiuto, infatti, i cani raccolgono informazioni su ciò che li circonda e quindi anche su noi umani che ormai viviamo sempre di più a stretto contatto con loro. Lo conferma Stanley Coren, psicologo statunitense ed esperto di comportamento canino.

 

Questa risposta è tratta da Focus Domande & Risposte 56, attualmente in edicola. Guarda l'anteprima a fine pagina.

Che fiuto! L’olfatto, nel cane, è molto più sviluppato degli altri sensi ed è di gran lunga migliore di quello umano: distingue meglio i singoli odori, anche mescolati ad altri.

 

I cani, dunque, fanno conoscenza tra loro annusandosi: come molti altri mammiferi, infatti, hanno ghiandole sparse su tutto il corpo che producono particolari sostanze biochimiche: i feromoni.

 

Informazioni. I feromoni, infatti, hanno un odore specifico, e quindi sono in grado di veicolare  una serie di informazioni come il sesso, l’età, l’umore, la salute dell’animale o della persona annusati. E, se femmina, se è nel suo ciclo mestruale e se è incinta.  

Conosci il linguaggio del tuo cane? Fai questo test!

Proprio in quel punto lì. Negli esseri umani queste ghiandole sono concentrate nelle ascelle, ma anche nell’area inguinale, ed è per questo che i cani dirigono in quei punti il loro naso: per avere indicazioni sociali. Se si tratta di una persona sconosciuta, i quattro zampe la annusano per avere soprattutto informazioni; se lo fanno invece con il loro compagno di vita umano, stanno cercando di comprendere il suo stato d’animo.

 

 


È in edicola il nuovo numero di Focus Domande&Risposte con centinaia di curiosità e risposte alle domande più curiose e interessanti! Sfoglia l'anteprima.

 

 

23 Maggio 2018 | Focus Domande e Risposte