Animali

Perché alcuni lupi americani sono neri?

Nelle foreste del sud degli Stati Uniti esistono lupi neri che sono invece assenti nel resto del Paese: abbiamo scoperto perché.

I lupi, come potrà confermarvi chiunque ne abbia visto uno, sono grigi. Almeno in Italia: se foste negli Stati Uniti e vi trovaste a viaggiare dai confini settentrionali fino a quelli meridionali, scoprireste l'esistenza dei lupi neri. E vi accorgereste anche che, man mano che viaggiate verso sud, questa variante cromatica si fa sempre più frequente: assenti nell'America del nord, sono invece relativamente diffusi avvicinandosi al Messico.

Per capire il perché di questa variabilità cromatica, un gruppo di ricerca dell'università di Oxford ha studiato 12 popolazioni di lupi distribuite per gli Stati Uniti, e ha confrontato questi dati con altri raccolti nel parco di Yellowstone negli ultimi 20 anni – e che hanno a che fare non solo con il colore del mantello, ma anche con la resistenza alle malattie di questi animali. Lo studio è pubblicato su Science.

Il colore e il cimurro. Lo studio è partito da un'ipotesi che è stata poi verificata e confermata sperimentalmente: esiste un collegamento tra il gene che codifica per la pelliccia nera (chiamato CPD103) e la resistenza alle malattie. In particolare a quelle respiratorie, per esempio il cimurro: la regione di DNA che contiene CPD103, infatti, codifica anche una proteina che serve a proteggere l'animale da queste malattie.

Secondo gli autori dello studio, quindi, avere la pelliccia nera invece che grigia significa anche essere più resistenti a certi virus. Per verificare l'ipotesi, gli scienziati sono andati in cerca di anticorpi contro il cimurro, aspettandosi di trovarne soprattutto nei lupi con il mantello nero. I risultati hanno confermato tutto: la presenza di anticorpi "prevede" il colore del mantello con notevole precisione. Inoltre, nelle aree dove il cimurro circola, i lupi neri sono più diffusi che in quelle dove la malattia non è ancora arrivata.

 

Non solo lupi. La pelliccia nera, dunque, "protegge" dal cimurro, nel senso che averla significa anche essere attrezzati contro il virus. E infatti, nelle aree dove la patologia è diffusa, i lupi grigi tendono a cercare partner con la pelliccia nera, così da massimizzare la possibilità che anche i loro cuccioli ce l'abbiano, e siano quindi in grado di sopravvivere alla malattia. Conclusione confermata anche dai dati raccolti negli ultimi 20 anni a Yellowstone, dove il cimurro circola da tempo: le coppie di lupi che vivono nel parco tendono a essere composte da un esemplare grigio e uno nero. Secondo gli autori, è possibile che lo stesso pattern (un colore collegato alla resistenza a una certa malattia) si ritrovi anche in altri animali, dalle rane agli uccelli: un'ipotesi che il team intende verificare in futuro.

27 ottobre 2022 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us