Per gli uccelli meglio i quartieri alti

Aree periferiche e degradate non piacciono ai volatili. Che scelgono invece di stare dove risiede la popolazione più ricca.

200291314219_14
|

Per gli uccelli meglio i quartieri alti
Aree periferiche e degradate non piacciono ai volatili. Che scelgono invece di stare dove risiede la popolazione più ricca.

 

Molti uccelli delle città americane,come questo maschio di cardinale (Cardinalis cardinalis), preferiscono i quartieri alti delle città.
Molti uccelli delle città americane,
come questo maschio di cardinale (Cardinalis cardinalis), preferiscono i quartieri alti delle città.

 

Gli uccelli che abitano nelle aree urbane scelgono il quartiere migliore dove vivere con criteri non molto diversi da quelli scelti dai cittadini umani. L'ambiente dove fanno il nido e si stabilizzano non viene selezionato in base alla ricchezza naturale, per esempio l'abbondanza degli alberi. Sembrano invece prevalere fattori economici. Analizzando gli spostamenti delle famiglie dei volatili in alcune città americane, un gruppo di ricercatori ha scoperto infatti che le zone più eleganti vengono preferite a quelle periferiche e più degradate: ci sono più uccelli e un numero maggiore di specie.
Cibo... e niente gatti. Probabilmente, sono le conclusioni a cui sono arrivati i ricercatori, il fenomeno dipende dal fatto che nei quartieri dove vive la popolazione a più alto reddito c'è una maggiore disponibilità di cibo. In compenso gatti e cani randagi, potenziali predatori, sono di solito una rarità.

(Notizia aggiornata al 14 settembre 2002)

 

12 settembre 2002