Animali

Per fare un fiore ci vuole un'ape

Centinaia di milioni di anni fa, sulla Terra non c’erano i fiori. Poi sono arrivate le api, cambiando il mondo vegetale. È quello che rivelerebbe lo studio di un’antichissima ape fossilizzata,...

Per fare un fiore ci vuole un'ape
Centinaia di milioni di anni fa, sulla Terra non c’erano i fiori. Poi sono arrivate le api cambiando il mondo vegetale. È quello che rivelerebbe lo studio di un’antichissima ape fossilizzata, ritrovata recentemente in Myanmar.

La Melittosphex intrappolata nella
ambra, ritrovata in Myanmar (ex
Birmania). © Brian N. Danforth -
Cornell University

La Melittosphex burmensis ha 100 milioni di anni, ma li porta bene, pare. Intrappolata in un’ambra, è l’ape più antica mai ritrovata e, secondo gli esperti, potrebbe fornire molte informazioni sull’evoluzione di questi insetti.

L’ape rapace
Dell’ape fossilizzata, lunga appena tre millimetri e in buono stato di conservazione, sono visibili persino la piccola testa e le ali. Ma sono state le sottili zampette ad attirare di più l’attenzione dei ricercatori, perché molto simili a quelle delle vespe.
Questo avallerebbe l’ipotesi che le api si siano evolute da antichissime vespe carnivore, cambiando nel tempo completamente la loro funzione biologica: da predatori a impollinatori. Si pensa, infatti, che quando le api sono apparse sulla Terra, siano comparsi anche i primi fiori. Trasformando, pian piano, il mondo vegetale, prima composto solo da conifere, capaci di riprodursi solo con l’aiuto del vento, che ne trasporta i semi.

Un po’ umana
E se certe caratteristiche fisiche dell’ape (almeno di quella antica), la accomunano alla “cugina” vespa, molto più sorprendente è il risultato delle analisi del suo DNA.
Proprio in questi giorni alcuni scienziati hanno completato la decodifica del genoma di un’ape occidentale, l’Apis mellifera, scoprendo che ha molte caratteristiche simili ai mammiferi e in particolare all’uomo. L’ape condivide con l'essere umano l’origine: anch’essa si è diffusa in Europa dall’Africa. Dividendosi, successivamente in due grandi ceppi occidentali. Il suo orologio biologico, inoltre, è molto simile a quello umano e controlla il senso del tempo, la navigazione, la divisione del lavoro e la “danza”, utile a fornire alle compagne importanti indicazioni sul cibo.

Forse intelligente
Ma c’è di più, alcuni scienziati dell’Illinois (Usa), si sono accorti che il loro cervello, non più grande di un puntino, “contiene” milioni di neuroni ed è controllato da un centinaio di neuropeptidi, cioè le stesse molecole organiche che governano la nostra attività cerebrale. L’ape è il quarto insetto di cui si conosce, attualmente, l’intero “corredo” dei geni. Gli altri sono: il moscerino della frutta, la zanzara e il baco da seta.

(Notizia aggiornata al 27 ottobre 2006)

27 ottobre 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us