Animali

Per sapere dove andare, le ostriche ascoltano i gamberi pistola

Per decidere qual è il luogo migliore in cui sistemarsi, quando sono ancora larve le ostriche si lasciano guidare dai gamberi pistola.

Le ostriche non hanno le orecchie e non hanno neanche un cervello propriamente detto, eppure ci sentono e usano i rumori sottomarini per orientarsi e decidere dove nuotare. Questo è, in sintesi, quello che hanno scoperto due studenti di ecologia (insieme al loro docente) dell'Università di Adelaide, in Australia, che hanno pubblicato i risultati della loro ricerca sul Journal of Applied Ecology e in un pezzo divulgativo su The Conversation.

Dubbi. Possiamo immaginare quali domande vi stiate facendo: come fanno le ostriche a sentirci senza orecchie? E come fanno a nuotare, se sono animali sessili e non mobili?

La risposta alla seconda domanda è semplice: lo studio non è stato condotto su ostriche adulte ma allo stadio larvale. Prima di diventare adulte, le ostriche sono ancora in grado di nuotare: è in questa fase della loro vita che devono trovare il substrato adatto per stabilirsi e prendere residenza permanente. Come fanno però a decidere dove mettere radici se non hanno neanche un cervello? Per scoprirlo, il team si è armato di altoparlanti subacquei e li ha usati per provare ad attirare le larve dell'ostrica australiana Ostrea angasi, utilizzando come esca i suoni di una barriera corallina sana e popolata. Tra questi c'è un suono che si è rilevato fondamentale per convincere le larve di ostrica a nuotare: quello emesso da un gamberetto.

Non un gamberetto qualunque, ma un membro della famiglia Alpheidae. I gamberi che ne fanno parte sono noti come "gamberi pistola": hanno una chela molto più grossa dell'altra, e quando la aprono e la richiudono molto velocemente emettono un'onda d'urto molto potente, bollente (più di 4.000 °C!) e particolarmente rumorosa (210 dB, "più di un concerto rock" scrivono gli autori), che serve loro per stordire o uccidere le prede. Serve però anche alle ostriche per identificare il luogo giusto dove stabilirsi: la presenza dei gamberi pistola indica che la barriera corallina è sana e ricca di cibo.

Possibili applicazioni. Nell'esperimento, le larve hanno regolarmente nuotato con una certa decisione verso gli altoparlanti, a dimostrazione che usano le onde generate dal "colpo di pistola" dei gamberi per orientarsi e scegliere dove fermarsi. La scoperta potrebbe avere anche applicazioni pratiche in progetti di conservazione del reef: le ostriche contribuiscono al benessere della barriera corallina, e il rumore del gambero pistola potrebbe diventare il piffero magico che le attira dove c'è più bisogno.

2 giugno 2022 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us