In California e Nevada molti esemplari di orso nero soffrono di una malattia cerebrale non identificata che li priva del senso del pericolo. E li rende all'apparenza divertenti...

L'orso nero è uno degli animali simbolo del nord America, diffuso in molte regioni del nord degli Stati Uniti e onnipresente in tutte quelle del Canada, dove è abbastanza normale girare con in tasca una bomboletta di spray anti-orso per le emergenze. In questi ultimi anni, però, sempre più persone in nord America si ritrovano a confrontarsi con una situazione inusuale: un incontro con un orso nero che non ha paura degli esseri umani, a cui si avvicina con fiducia, come se fosse un cane.

California e nevada. Potrebbe sembrare quasi una cosa piacevole, se non fosse in realtà lo specchio di un problema neurologico grave dell'animale, un problema per altro ancora non del tutto identificato: ne ha parlato di recente il Department of Fish and Wildlife della California che è, insieme al Nevada, uno dei due Stati americani più colpiti da questa (probabilmente) nuova patologia cerebrale.

I primi casi di, chiamiamoli così, "orsi senza paura" risalgono addirittura al 2014, ma è solo negli ultimi tre anni che i numeri sono aumentati al punto da preoccupare le autorità. Nel 2019, per esempio, questo video nel quale si vede un orso che gioca con lo snowboard, diventò virale su Instagram e YouTube – ovviamente per i motivi sbagliati, perché quelle che sembrano immagini buffe sono in realtà solo i primi sintomi di una malattia che, come ipotizzato da uno studio già l'anno scorso, potrebbe avere origine virale.

Comportamenti preoccupanti. Oltre alla loro apparente impavidità, infatti, gli orsi neri malati mostrano altri comportamenti ben più preoccupanti: letargia, perdita di peso, tremori a tutto il corpo e soprattutto alla testa.

Tutti segnali che indicano un coinvolgimento del cervello nella patologia, e infatti tutti gli orsi malati che sono stati studiati hanno mostrato segni di encefalite, cioè un'infezione che causa tra le altre cose gonfiore al cervello – con tutte le conseguenze sopra descritte. Nel già citato studio pubblicato su PLOS si legge che in tutti gli esemplari analizzati sono state trovate le prove della presenza di almeno cinque virus ancora sconosciuti, presenti nel fegato, nella milza e, soprattutto, nel cervello.

Altamente probabile. Non ci sono ancora prove che i sintomi siano causati da uno di questi nuovi virus, ma la probabilità è molto alta, anche perché la patologia ha parecchi punti in comune con un'altra malattia nordamericana di origine virale che colpisce gli ungulati, la CWD (Chronic Wasting Disease, nota anche come "malattia del cervo zombie").

Una cosa è certa: se siete in America o in Canada e vedete un orso nero che vi si avvicina con fare amichevole, non è perché gli fate simpatia, ma perché è malato.

12 aprile 2021 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us