La mappa del Whale Watching

Incontri ravvicinati con i capodogli, le balene e i delfini? Possono avvenire anche... vicino a casa!

259635
|

Incontri ravvicinati con i capodogli, le balene e i delfini? Possono avvenire anche... vicino a casa, nelle acque europee, dove si incrociano 36 specie di cetacei. Ecco una selezione dei posti migliori in Europa dove ammirare capodogli e altri cetacei.

Quando andare: nella maggior parte dell’Europa, la stagione migliore va dalla primavera all’inizio dell’autunno (da maggio a ottobre), e nel Nord può limitarsi al periodo giugno-agosto. Fanno eccezione Tysfjord, in Norvegia, dove le orche sono presenti da ottobre a gennaio, e Canarie (Spagna), dove si fa whale watching tutto l’anno.
Tutto dipende dalla presenza dei cetacei e dall’attività delle compagnie che organizzano le uscite in barca: è sempre bene informarsi per sapere quando si effettuano le escursioni. Nel Mediterraneo, per esempio, alcune specie sono presenti sempre, ma in inverno le condizioni meteorologiche e del mare scoraggiano il whale watching.

Per saperne di più: “The best whale watching in Europe - A guide to seeing whales, dolphins and porpoises in all European waters”. Una guida scritta da Erich Hoyt, con moltissime indicazioni pratiche su località e compagnie (compilata nel 2003), per la Wdcs, Whale and dolphin conservation society. Si scarica il pdf. C’è anche una guida alle specie di cetacei.

 


View La mappa dei migliori punti di osservazione europei per vedere i cetecei in a larger map
7 luglio 2014