Focus

Occhi di ragno

Siete pronti a sostenere lo sguardo di 11 aracnidi pelosi del Sudest asiatico? Vi sfidiamo a sfogliare le macro di questa gallery senza farvi venire i brividi. E senza rimanere ipnotizzati.

Guarda anche un paese australiano interamente avvolto dalle ragnatele
E le più spaventose foto di ragni

Chi ha il coraggio di fissare negli occhi il protagonista di questo scatto e i suoi spaventosi compari? Le meravigliose - e a tratti intimidenti - creature sono finite nel mirino di Jimmy Kong, fotografo malese appassionato di macro, che ha immortalato lo sguardo di alcuni ragni della sua terra natale.

Gli aracnidi protagonisti della serie sono ritratti nel loro habitat naturale, appollaiati su fiori e foglie. A tener loro compagnia sulla pagina Flickr del fotografo, troviamo cavallette, mosche, libellule e millepiedi, tutti in primissimo piano.

Altre incredibili foto di ragni (astenersi aracnofobici)

Gli occhi degli aracnidi sono così fissi e limpidi che lasciano intravedere il riflesso della fotocamera di Kong. Il fotografo è riuscito ad avvicinare gli animali senza farli fuggire e senza venire attaccato.

Il ragno che costruisce un falso ragno per ingannare i predatori

L'effetto ipnotico di queste immagini è accentuato dal fatto che i ragni hanno in genere 4 paia di organi preposti alla vista (gli ocelli), disposti sul capo in varie conformazioni a seconda della famiglia di appartenenza.

Il nostro speciale su come vedono gli animali

Dalla caratteristica struttura a forma di coppa (con la parte concava rivolta verso l'esterno), gli ocelli non percepiscono i colori: individuano solamente la direzione da cui arriva la luce, di cui captano anche le diverse intensità.

Come gli altri animali vedono i colori

La maggior parte dei ragni che vive acquattata sulla tela riesce a percepire al massimo i rapidi movimenti delle prede e a balzare velocemente su di esse; alcuni hanno coppie di ocelli laterali specializzati nella visione notturna; i ragni che invece necessitano di cacciare attivamente per sopravvivere, come i ragni saltatori o i ragni granchio, hanno in genere una vista più acuta che permette loro di riconoscere compagni e rivali.

I ragni saltatori rubano il cibo alle formiche
Ragnatele d'autore: il Picasso degli aracnidi
Guarda anche una ragnatela di 170 metri quadri

Per il resto, i ragni si affidano a un esteso sistema di setole che riveste tutto il loro corpo. Attraverso questa peluria percepiscono odori, sapori e vibrazioni: insomma tutti gli altri stimoli provenienti dal mondo esterno.

Guarda anche il ragno più grande del mondo
E il ragno delle caverne con gli artigli

Alcuni di questi ragni sembrano ingaggiare col fotografo una gara a chi resiste di più senza spostare lo sguardo. Indovinate chi ha la vittoria in tasca...

Aguzza la vista! Le più belle foto di occhi

Kong, fotografo professionista e affermato, riesce a far emergere ogni più piccolo e apparentemente insignificante dettaglio della fisicità dei suoi protagonisti: dallo sguardo alle zampe, alla peluria sottile, fino ai colori brillanti.

Così ogni creatura appare nella sua unicità ed emerge dal confuso appellativo di "mostro" che spesso le viene affibiato dagli esseri umani terrorizzati dalla sua presenza.

È il potere della macrofotografia, capace di svelare particolari che i nostri sguardi impazienti non notano.

Sfoglia le altre più belle macro di Focus.it: Macrocosmo, faccia a faccia con gli insetti, i primissimi piani degli insetti da giardino, le varie fasi della nascita di una farfalla e le formiche che affrontano un dolce al cioccolato.

Chi ha il coraggio di fissare negli occhi il protagonista di questo scatto e i suoi spaventosi compari? Le meravigliose - e a tratti intimidenti - creature sono finite nel mirino di Jimmy Kong, fotografo malese appassionato di macro, che ha immortalato lo sguardo di alcuni ragni della sua terra natale.