Molossidi & Co.

In molte guide ed enciclopedie sulle razze canine vengono riportati termine particolari come molossoide, braccoide, lupoide, levrieroide, volpinoide e...

In molte guide ed enciclopedie sulle razze canine vengono riportati termine particolari come molossoide, braccoide, lupoide, levrieroide, volpinoide e bassettoide.

 

 

 

Sono tutti termini utilizzati per indicare il tipo morfologico cui appartiene una determinata razza. Con questi vocaboli si vuole sottolineare che una determinata razza ha delle caratteristiche fisiche che ricordano quelle di un molosso, di un lupo, di un bracco, di un levriero, di un volpino o di un bassotto.

 

I molossoidi presentano una testa brachicefala, massiccia, rotonda o cubica, il muso corto con labbra spesse e lunghe e uno stop marcato. Lo stop è un termine tecnico che indica l’angolo tra la fronte e l’inizio del muso. Il corpo di questi cani è massiccio e potente. In questa categoria rientra ad esempio il Mastino Napoletano (nella foto).

 

I braccoidi si caratterizzano per una testa prismatica, il muso che presenta la stessa larghezza sia alla base che all’estremità. Inoltre presentano orecchie cadenti, labbra lunghe e pendenti e stop molto evidente. Il corpo è robusto. Il Bracco Tedesco è un classico esempio di questa categoria.

 

La caratteristica principale dei lupoidi è quella di avere la testa a forma di piramide orizzontale con muso allungato e stretto. Le labbra di questi cani sono sottili e aderenti, lo stop è leggero e il corpo è proporzionato e agile. Il Pastore Tedesco ne rappresenta un classico esemplare.

 

I levrieroidi, invece, hanno la testa a forma di cono allungato con un cranio piuttosto stretto. Le orecchie sono piccole e all’indietro, lo stop è quasi impercettibile e le labbra sono sottili e aderenti. Il corpo di questi cani è slanciato e longilineo. Ovviamente fanno parte di questo gruppo i Levrieri.

 

I volpinoidi presentano una testa simile a quella dei lupoidi ma con il cranio più largo e il muso più sottile. Le orecchie sono piccole ed erette e il corpo è compatto e breve. La loro principale caratteristica è la coda: è ripiegata sul dorso. Il Volpino è un esempio di questa tipologia.

 

Per quanto riguarda i bassettoidi, questi si caratterizzano per gli arti corti e sproporzionati rispetto al resto del corpo, ne è un esempio il Bassotto. Questa caratteristica può fissarsi anche sugli altri tipi così da avere una tendenza al bassottismo nel molossoide (es Pechinese), nel volpinoide (es Corgi), ecc.

 

Questo tipo di classificazione presenta dei limiti in quanto non tutte le razze rientrano in una singola categoria: ad esempio il Labrador, che viene normalmente inserito tra i braccoidi, fa parte, per certi versi, anche dei molossoidi.