Animali

Minuscole specie scompaiono

Anche in Italia, insetti e molluschi sono in via d'estinzione.

Minuscole specie scompaiono
Anche in Italia, insetti e molluschi sono in via d'estinzione.

La splendida apollo abita nelle zone alpine e montane di tutt'Europa. È in pericolo d'estinzione.
La splendida apollo abita nelle zone alpine e montane di tutt'Europa. È in pericolo d'estinzione.

Secondo il Wwf, che cura le Liste Rosse (elenchi di animali e piante in via d'estinzione) anche in Italia sono numerose le specie di invertebrati minacciati d'estinzione. Delle oltre 53.000 specie di cosiddetta fauna minore che vive sul suolo italiano, ben 287 sono le specie che le attività umane rischiano di far scomparire per sempre. Fanno parte di queste classi animali molto noti come ragni, meduse, spugne e coralli. Ma anche specie quasi ignote come millepiedi, porcellini di terra, moltissimi “vermi” e soprattutto gli innumerevoli insetti che popolano tutti gli ambienti terrestri. Anche se le dimensioni sono spesso minuscole, e molti di questi animali sono quasi invisibili, la loro importanza per gli ecosistemi è grandissima.
Splendide farfalle. Nelle 287 specie considerate minacciate vi sono 31 molluschi, 34 crostacei, 214 specie di insetti e 8 tardigradi, questi ultimi noti per resistere a condizioni ambientali terribili. La maggior parte delle specie sono messe in pericolo dalla scomparsa degli ecosistemi in cui vivono. Tra le specie più note ci sono la Pinna nobilis, la nacchera comune, uno dei più grandi molluschi del Mediterraneo, ancora oggi venduta come squallido souvenir, la Rosalia alpina, uno degli insetti più belli della fauna italiana, alcune specie di farfalle come l'apollo (Parnassius apollo), che popola le praterie alpine, o il macaone sardo (Papilio hospiton), che vive nella foresta mediterranea.

(Notizia aggiornata al 27 marzo 2003)

14 gennaio 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us