Animali

Millepiedi: record di zampe

Con 1306 piedi - 653 coppie di zampe! - l'E. persephone è il primo vero millepiedi scoperto sul nostro pianeta.

Chissà quanto hanno impiegato gli scienziati a contarle tutte e forse chissà quante volte hanno dovuto ripetere l'operazione daccapo... Sì, perché il millepiedi scoperto in Australia, nel sottosuolo, a 60 metri di profondità, ha per davvero più di mille zampe: addirittura 1306! Fino a oggi il "millepiedi" con più zampe noto al mondo ne aveva 750. È dunque il più alto numero di zampe per un animale mai scoperto sulla Terra: la nuova specie è stata chiamata Eumillipes persephone. L'animale è stato portato alla luce nell'agosto del 2020 da una perforazione precedentemente condotta per l'esplorazione mineraria: il risultato dello studio è pubblicato su Scientific Reports.

Eumillipes persephone: sono ben visibili i segmenti e le zampe.
Eumillipes persephone: sono ben visibili i segmenti e le zampe. © Paul Marek et all., 2021

A che cosa servono? Dopo il primo esemplare ne sono stati portati alla luce altri quattro, tutti caratterizzati da corpo filiforme, diametro fino ad un massimo di 0,95 millimetri e lunghezza fino a 95,7 millimetri. La testa del millepiedi è di una forma conica, non ci sono occhi, ma sulla sommità sono presenti due piccole antenne. Sono sorte diverse ipotesi per spiegare il gran numero di zampe, ma sembra prevalere quella che vuole che esse permettano all'Eumillipes persephone di ottenere più spinta, e quindi una maggiore efficienza locomotoria, soprattutto negli spazi stretti tipici delle profondità in cui vivono.

Eumillipes persephone: la testa, le antenne e la prima serie di zampe.
Eumillipes persephone: la testa, le antenne e la prima serie di zampe. © Paul Marek et all., 2021
17 dicembre 2021 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us