Animali

Metti un maiale nel motore...

Ricordate il famoso slogan di una marca di carburanti per auto? Era "Metti un Tigre nel motore"! Be', forse lo sentiremo ancora... un po' diverso: "metti un maiale nel motore" o, perché no, un pollo. La società petrolifera americana ConocoPhillips e la Tyson Foods (alimentari) hanno annunciato di voler produrre diesel per auto dal grasso di maiali, mucche e polli. Un progetto che dovrebbe essere operativo già per la fine del 2007 e permettere di produrre 800 milioni di litri di diesel animale all'anno nei prossimi due anni, l'equivalente di 5 milioni di barili di greggio l'anno. Si tratta di un investimento imponente, più o meno 100 milioni di dollari, che potrebbe dare risultati insperati. Il grasso animale, già usato nella produzione di sapone e cosmetici, promette infatti un carburante "pulito" rispetto ad altri diesel e, soprattutto, non porterebbe all'aumento dei costi della materia prima da cui è realizzato, com'è invece accaduto col grano. Eppure scoperta che fai, proteste che ti ritrovi: in questo caso ad esprimere costernazione sono gli animalisti della Peta. A cui l'idea di viaggiare su auto alimentate dal grasso di animali proprio non va giù (foto: © harleyannie).

24 aprile 2007
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita, privata e politica, di Winston Churchill, il grande statista inglese che ha salvato il mondo dalla follia di Hitler. Il segreto della sua forza, le – non poche – debolezze, l'infanzia e i talenti dell'inquilino più famoso di Downing Street. E ancora: come nel 1021 il vichingo Leif Eriksson “scoprì” l'America; nella Vienna di Klimt; tutti gli inquilini del Quirinale; Tangentopoli e la fine della Prima Repubblica.

ABBONATI A 29,90€

Il lockdown e la rivoluzione digitale stanno cambiando il nostro modo di curarci. Ecco come gestire al meglio televisite e bit-terapie. Inoltre, gli impianti nucleari di nuova generazione; la prima missione del programma Artemis che ci riporterà sulla Luna; i vaccini e le infinite varianti del Coronavirus

ABBONATI A 31,90€
Follow us