Animali

Anche i bombi inciampano nei falsi ricordi

La memoria di questi insetti, noti per la loro spiccata abilità nel ricordare percorsi e profumi, ogni tanto fa cilecca, proprio come quella umana.

Vi capita mai di essere convinti di ricordare qualcosa che, di fatto, non è mai avvenuto? Se vi può consolare, succede anche ai bombi, come dimostra il primo studio che esplora il fenomeno dei falsi ricordi in animali diversi dall'uomo.

In base alla ricerca pubblicata su Current Biology, l'uomo non è il solo a mischiare gli stimoli provenienti da diverse tracce mnemoniche in un nuovo ricordo che non ha riscontro nella realtà dei fatti. Questo tipo di errore potrebbe essere diffuso nel regno animale più di quanto si pensi.

buona memoria. "Perché proprio i bombi?" ci si potrebbe chiedere. Questi insetti impollinatori (gen. Bombus) hanno una memoria prodigiosa, spiega Lars Chittka, biologo della Queen Mary University e autore dello studio. Possono ricordare colori, profumi e motivi ornamentali di vari tipi di fiori, e ritrovare la strada per una pianta carica di nettare o per tornare a casa da lunghe distanze.

non un semplice "vuoto". Finora gli errori di memoria mostrati dai bombi negli esperimenti erano stati ricondotti alla semplice perdita dell'informazione appresa, ma Chittka sospettava che in atto potesse esserci un meccanismo più interessante. Gli insetti sono così stati addestrati ad ottenere una ricompensa dopo aver visitato due fiori artificiali in sequenza: uno giallo, seguito da uno con anelli bianchi e neri.

Se la memoria non mi inganna... Nei primi test di memoria, gli insetti sono stati messi di fronte a tre fiori: due come quelli che erano stati addestrati a visitare, e uno ad anelli gialli e bianchi (un mix tra i due fiori precedenti) che non avevano mai visto prima. Pochi minuti dopo il training, i bombi non si sono lasciati ingannare e sono andati spediti sui due fiori noti.

è questo! Ma pochi giorni dall'inizio dell'esperimento gli insetti hanno mostrato alcuni segni di confusione: in alcuni test hanno riconosciuto i fiori corretti, in altri hanno scelto quello ad anelli gialli e bianchi, nonostante non rientrasse nell'addestramento iniziale di nessuna sessione.

troppa efficienza. Per Chittka, gli insetti hanno sperimentato una interferenza nei ricordi a lungo termine simile a quelle che mandano in tilt noi esseri umani. I falsi ricordi non sarebbero infatti liquidabili come semplici "bachi" del sistema memoria. Al contrario sarebbero la conseguenza di una memoria molto efficiente, abituata ad estrarre elementi comuni dalle varie situazioni vissute per creare generalizzazioni utili ad affrontare situazioni inedite, a scapito dei dettagli particolari di ciascuna scena.

Lo scotto da pagare. A maggior ragione il cervello delle api, più limitato del nostro, tenderebbe a economizzare le risorse memorizzando dettagli generali di classi di fiori, inciampando più spesso in errori di questo tipo.

26 febbraio 2015 Elisabetta Intini
Tag ambiente - animali -
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us