Animali

Alcuni macachi usano i sassi come sex toys

In Indonesia alcuni macachi (sia maschi, sia femmine) sono stati osservati mentre usavano sassi per compiere atti di autoerotismo.

Preparatevi ad aggiungere un'altra voce all'elenco delle attività umane che non abbiamo in realtà inventato noi, ma abbiamo copiato da qualche altra animale. Nello specifico parliamo dell'autoerotismo e soprattutto dell'uso di sex toys, cioè di strumenti utilizzati specificamente per provocarsi piacere fisico. Che non è un'esclusiva umana: a Bali, nel Sacred Monkey Forest Sanctuary, un gruppo di ricercatori dell'università di Lethbridge, in Canada, ha osservato un branco di macachi intenti a usare dei sassi per masturbarsi. Lo studio che racconta questa scoperta a luci rosse è stato pubblicato su Ethology: International Journal of Behavioural Biology.

I sassi di Bali. Non è la prima volta che i macachi di Bali, in Indonesia, vengono osservati mentre si dedicano all'autoerotismo: già due anni fa era stato pubblicato uno studio che indirizzava l'attenzione verso questo comportamento. Il team canadese ha deciso di approfondire queste prime osservazioni, studiando le abitudini di un gruppo di macachi di Giava (Macaca fascicularis), composto da quasi 1.000 individui, divisi in sette popolazioni diverse. La ricerca ha dimostrato innanzitutto che moltissimi macachi, sia maschi sia femmine, usano i sassi a scopo autoerotico, sfregandoli contro la zona pelvica; che si tratti di un gesto di natura sessuale è dimostrato dal fatto che i maschi che si masturbano hanno erezioni molto evidenti (è più difficile dimostrarlo per le femmine, ma è ancora più difficile pensare che per loro abbia un altro scopo).

Prima per gioco, poi per cibo. Non solo: i macachi maschi tendono ad aumentare la frequenza di questo comportamento quando si trovano in presenza di femmine in atteggiamento erotico (che, per esempio, mostrano i genitali ai maschi per attirarli). Anche le femmine usano i sassi, seppur con meno frequenza; un'analisi degli strumenti utilizzati ha rivelato che preferiscono quelli spigolosi a quelli lisci, una considerazione che corrobora l'idea che questi strumenti siano veri e propri sex toys. Quello che ancora non sappiamo, e che sarà interessante studiare, è come i macachi abbiano sviluppato questo comportamento: hanno prima imparato a usare strumenti per scopi pratici e solo in seguito hanno realizzato che li si poteva sfruttare anche per provocarsi piacere? Oppure, come suggerisce lo studio, hanno cominciato a usare strumenti per diletto e solo dopo ne hanno scoperto i vantaggi pratici (per esempio nel procurarsi il cibo)?

28 agosto 2022 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Scipione e Annibale, Mario e Silla, Demostene e Filippo II di Macedonia... I giganti della Storia che hanno passato la loro vita a combattersi, sui campi di battaglia e non solo. E ancora: l'omicidio di Ruggero Pascoli, il padre del famoso poeta, rimasto impunito; il giro del mondo di Magellano e di chi tornò per raccontarlo; la rivoluzione scientifica e sociale della pillola anticoncezionale; nelle prigioni italiane dell'Ottocento; come, e perché, l'Inghilterra iniziò a colonizzare l'Irlanda.

 

ABBONATI A 29,90€

Tigri, orsi, bisonti, leopardi delle nevi e non solo: il ricco ed esclusivo dossier di Focus, realizzato in collaborazione con il Wwf, racconta casi emblematici di animali da salvare. E ancora: come la plastica sta entrando anche nel nostro organismo; che cos’è l’entanglement quantistico; come sfruttare i giacimenti di rifiuti elettronici; i progetti più innovativi per poter catturare l’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

ABBONATI A 31,90€
Follow us