Animali

Sapevate che i lombrichi contribuiscono alla produzione di grano e legumi?

Lo ha quantificato uno studio: i lombrichi indirettamente contribuiscono alla produzione mondiale di oltre il 6% del grano e al 2% di quella di legumi.

I lombrichi vengono soprannominati "architetti del suolo" perché la loro incessante attività di scavo sotterraneo contribuisce ad arearlo, a rimescolare la materia organica con quella minerale aumentandone la fertilità, e sono tra i primi responsabili della formazione dell'humus. Nessuno però aveva finora provato a calcolare esattamente il loro contributo alla buona salute dei suoli di tutto il mondo, e di conseguenza alla buona salute delle piante che ci crescono. L'ha fatto un team della Colorado State University, che in uno studio pubblicato su Nature Communications ha quantificato l'impatto dell'attività dei lombrichi sulla produzione globale di cibo da fonti agricole – in particolare grano e legumi.

 

Gli architetti del suolo. I lombrichi sono fondamentali per avere un suolo "sano" e soprattutto produttivo: le loro gallerie fanno circolare aria e acqua nel terreno. La loro attività aiuta le piante ad avere accesso ai nutrienti che servono loro per crescere. Ci sono poi studi che dimostrano come la presenza di lombrichi stimoli la produzione di ormoni della crescita nelle piante, e serva anche come protezione contro i patogeni del suolo. Il team statunitense ha messo quindi a confronto la presenza e quantità di lombrichi nei diversi suoli a livello globale con alcuni parametri agricoli, dal tasso di fertilità del terreno all'abbondanza dei raccolti, per scoprire se c'è un collegamento tra produttività e presenza di lombrichi, e soprattutto quanto sia importante.

 

Quanto un intero Paese. I numeri sono, come si dice in questi casi, da capogiro: a livello globale, i lombrichi contribuiscono alla produzione di circa il 6% di tutto il grano mondiale. Il loro apporto è evidente soprattutto nel sud del mondo: nell'Africa subsahariana, per esempio, i lombrichi sono responsabili della produzione del 10% di tutto il grano, mentre nell'America centrale e meridionale la quota è dell'8%. I numeri sono più bassi nell'emisfero settentrionale, dove il lavoro dei lombrichi viene svolto da macchinari, fertilizzanti e pesticidi, ma la media globale rimane comunque del 6,5%. Nel caso dei legumi, invece, l'altra categoria di cibo considerata, le cifre sono più basse, poco oltre il 2%. Tutto sommato, comunque, il team calcola che i lombrichi siano responsabili della produzione di circa 140 milioni di tonnellate di cibo in tutto il mondo – quanto ne produce l'intera Russia.

13 ottobre 2023 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us