Animali

L'invasione di falene alle finali di Euro 2016

L'arrivo delle migliaia di insetti senza biglietto allo Stade De France durante la finale è stato causato da una serie di circostanze eccezionali. 

Durante la finale degli Europei di calcio 2016, le migliaia di falene arrivate nello Stade de France hanno rischiato di rubare la scena ai giocatori del Portogallo (una di esse ha persino tentato di consolare Cristiano Ronaldo, in lacrime per l'infortunio). Come spiegare l'assalto calcistico dei lepidotteri?

senza via di uscita. All'invasione hanno contribuito tre fattori principali. Il primo è, naturalmente, l'illuminazione a giorno dell'impianto. Le falene sono attratte dalla luce, e la forma dello stadio a Saint Denis - con le luci disposte ad anello, e rivolte verso l'interno - ha fatto sì che gli insetti attirati dai fari non riuscissero più a uscire dalla struttura, rimanendo intrappolati tra gli spalti.

In anticipo. Ma non è certo l'unico stadio progettato in questo modo, e raramente si era assistito a un simile turbinio d'ali. E qui entra in gioco il secondo fattore. Le luci dello stadio sono rimaste accese anche la sera prima della partita, probabilmente per questioni legate alla sicurezza.

I lepidotteri hanno avuto quindi un'intera notte a disposizione per entrare, indisturbati, in una struttura illuminata e deserta. Quando gli spettatori hanno iniziato ad arrivare, nel pomeriggio, le falene stavano finendo il loro riposo diurno, e ai fischi d'inizio erano pronte a iniziare la loro "giornata".

Un esemplare di Autographa gamma (si noti la "Y" sull'ala sinistra). © pedro requena diaz, Flickr

A metà strada. C'è poi il terzo, rilevante fattore. Quasi tutte le falene inquadrate erano Autographa gamma, una specie riconoscibile per la macchia a forma di "Y" presente al centro delle ali, che durante l'estate migra dal Nord Africa alla Gran Bretagna per riprodursi, passando sopra alla Francia.

Negli anni "buoni", questo viaggio è compiuto da circa 250 milioni di esemplari. La finale Portogallo-Francia deve avere intercettato questa migrazione. Fortunatamente, questa sera le luci dello stadio rimaranno spente, permettendo alle falene che si fossero attardate di riprendere il loro viaggio.

11 luglio 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us