Lesula, la nuova scimmia... dal volto umano

cercopithecus_lomamiensis_malep
|Foto: Maurice Emetshu
Scoprire una nuova specie di primati è un evento rarissimo. In Africa è avvenuto soltanto 2 volte negli ultimi 28 anni. Ancora più raro è trovarne una che – in alcuni scatti – assomiglia incredibilmente a un volto umano.
È successo a una coppia di ricercatori americani, John e Terese Hart, che scoprirono per la prima volta questa nuova specie nel 2007. E ora pubblicano i risultati della loro ricerca e il ritrovamento di altri 48 esemplari della stessa specie.
La scimmia è stata ribattezzata lesula (Cercopithecus lomamiensis) dal nome con cui viene chiamata nel cuore della foresta delle Repubblica del Congo dove vive. Alta circa 50 centimetri, si presenta piuttosto magra e slanciata e – secondo i ricercatori - ha un carattere tranquillo e schivo. Il volto senza peli è circondato da una criniera di lunghi peli che, a seconda degli esemplari trovati, va dal colore biondo al marrone. E questo lo fa assomigliare tantissimo all'uomo (e a un'altra specie di scimmia, il Cercopiteco di Hamlyn (Cercopithecus hamlyni)).
Vive sugli alberi e al suolo e segue una dieta a base di frutta e vegetali. Fionora, come descritto in una ricerca pubblicata sul Plos online, ne sono stati contati 48 esemplari, in una zona di circa 17mila chilometri quadrati nella foresta congolese.

Viaggio nell'arte
Questo ritratto di un esemplare maschio sta facendo il giro del mondo, pubblicato anche su giornali e siti che non si occupano abitualmente di animali e di scienza.
La foto cattura una sensibilità e un'intelligenza quasi umana che fa assomigliare il ritratto a un dipinto di Rembrandt. Gli occhi rivolti a destra e lo sguardo profondo sembrano quelli di un ritratto di Antonello Da Messina.
Ma non è la prima volta che un ritratto di una scimmia assomiglia così tanto a un volto umano. Guardate per esempio questo dipinto di El Greco. Non è incredibile? Fateci sapere che ne pensate tra i commenti qui sotto.

14 Settembre 2012

Codice Sconto