Animali

Ecco le prime straordinarie immagini di uno squalo bianco neonato

Al largo di Santa Barbara, in California, due fotografi naturalisti, con l'aiuto di un drone, hanno avvistato uno squalo bianco nato da poche ore. Non era mai accaduto.

Uno dei grandi misteri che chi si occupa di squali prova a risolvere da decenni è questo: come nasce uno squalo bianco? E dove? Sappiamo ormai parecchie cose sul comportamento e gli spostamenti degli adulti di Carcharodon carcharias, ma non siamo mai riusciti ad assistere a un parto, o a osservare un cucciolo appena nato. Almeno fino a qualche mese fa, quando un drone subacqueo guidato dal fotografo Carlos Gauna è riuscito a catturare le straordinarie (perché mai viste prima) immagini di un cucciolo di squalo bianco nato da poche ore. Le osservazioni sull'esemplare sono state documentate in uno studio pubblicato su Environmental Biology of Fishes, al quale oltre a Gauna ha partecipato anche il biologo marino Philip Sternes della University of California Riverside, che era presente il giorno dell'avvistamento.

100% squalo bianco. Gauna è noto anche come The Malibu Artist, ed è uno dei fotografi naturalistici più famosi al mondo, in particolare per i suoi lavori sugli squali: nei suoi archivi si trovano migliaia di ore di filmati sullo squalo bianco – in nessuno dei quali, però, si trova traccia dei suoi cuccioli. Nel luglio del 2023, al largo della costa di Santa Barbara, in California, Gauna e Sternes si sono trovati davanti, sugli schermi del drone di ricognizione, a un'immagine curiosa: uno squalo bianco completamente bianco, e non grigio sopra e bianco sotto come tutti gli esemplari adulti. Non solo: nuotando, l'animale perdeva "pezzi di bianco", rivelando la normale pelle grigia sottostante. La prima ipotesi che hanno formulato è che si trattasse di un esemplare con una qualche malattia cutanea, che stava liberandosi dell'infezione perdendo la pelle malata. Un'osservazione più approfondita, però, ha rivelato tre indizi che hanno portato i due a escludere l'ipotesi della patologia.

Tre indizi fanno un cucciolo. Innanzitutto, nessuno squalo bianco ha mai mostrato segni di questa particolare malattia: se davvero lo squalo di Gauna e Sternes ne fosse stato affetto, si sarebbe trattata comunque di una scoperta notevole. Il secondo indizio è che il colore bianco uniforme è coerente con quanto sappiamo sugli squali: le femmine partoriscono cuccioli vivi, e quando sono ancora nell'utero li nutrono con un liquido biancastro simile al nostro latte; secondo i due, l'animale filmato ne era ancora ricoperto, e lo stava pian piano abbandonando. Nell'area, poi, nuotavano parecchie femmine incinte: Gauna ne ha filmata una in particolare che a un certo punto si è immersa nell'oceano, e ne è tornata qualche tempo dopo accompagnata da un cucciolo; è possibile quindi che l'area al largo di Santa Barbara sia una di quelle dove gli squali bianchi vanno per partorire.

Infine c'era la questione delle dimensioni: il presunto cucciolo era molto più piccolo di tutti gli adulti della zona. Vale la pena segnalare che l'osservazione è avvenuta a circa 300 metri dalla costa: è possibile quindi che gli squali bianchi scelgano acque poco profonde per partorire.

5 febbraio 2024 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us