Focus

Piccolo è bello, micro è meglio

Il fascino di un'alga, lo sguardo magnetico di uno scarafaggio, l'incanto della vita racchiuso in un uovo di ragno... E' lo spettacolo dell'infinitamente piccolo fotografato al microscopio (ottico, elettronico o a scansione) da ricercatori o semplici appassionati.
Dal 1974 il micro è infatti protagonista del concorso fotografico Nikon Small World, promosso dall'omonima azienda giapponese. La rassegna è aperta a tutti: bastano un microscopio, una buona macchina fotografica e tanta fantasia. In questa fotogallery Focus.it vi presenta le immagini più belle tra quelle che si sono classificate ai primi posti nelle edizioni 2007 e 2008 del concorso. Le iscrizioni per il 2009 sono già aperte: c'è tempo fino al 30 aprile per partecipare. Se qualcuno di voi intende iscriversi ce lo faccia sapere e ci tenga aggiornati.

Tutte le foto sono tratte dal sito Nikon Small World - Guarda anche le foto vincenti delle altre edizioni

Il fascino di un'alga, lo sguardo magnetico di uno scarafaggio, l'incanto della vita racchiuso in un uovo di ragno... E' lo spettacolo dell'infinitamente piccolo fotografato al microscopio (ottico, elettronico o a scansione) da ricercatori o semplici appassionati. Dal 1974 il micro è infatti protagonista del concorso fotografico Nikon Small World, promosso dall'omonima azienda giapponese. La rassegna è aperta a tutti: bastano un microscopio, una buona macchina fotografica e tanta fantasia. In questa fotogallery Focus.it vi presenta le immagini più belle tra quelle che si sono classificate ai primi posti nelle edizioni 2007 e 2008 del concorso. Le iscrizioni per il 2009 sono già aperte: c'è tempo fino al 30 aprile per partecipare. Se qualcuno di voi intende iscriversi ce lo faccia sapere e ci tenga aggiornati.

Tutte le foto sono tratte dal sito Nikon Small World.

Ecco la foto vincitrice dell'edizione 2008 del concorso: è una Pleurosigma, un alga diatomea,  ingrandita 200 volte e fotografata da Michael Stinger.


Non è un paesaggio dolomitico ma una molecola di  mitomicina, un agente chemioterapico utilizzato nella cura di alcune forme tumorali. Questa immagine è stata realizzata al microscopio a luce polarizzata dai ricercatori del Jewish Hospital di Louisville, Kentucky.

Difficile resistere al fascino dei cristalli di neve. Questo è stato fotografato al microscopio,con un ingrandimento di 35 volte, da Lorence Acland.

Una larva di Sergestes, un minuscolo crostaceo che abita nelle profondità dell'oceano, sembra fissare stupito il fotografo attraverso l'oculare del microscopio. Questa immagine è stata realizzata da Solvin Zankl con un ingrandimento di 30 volte.

Anche nella goccia d'acqua catturata dalla cruna di un ago c'è vita: in questo caso si tratta di plancton. Il suggestivo scatto  è di Peter Parks che ha utilizzato un dispositivo di sua realizzazione progettato proprio per realizzare fotografie tridimensionali del plancton. E non si tratta di tecnologia ultramoderna, visto che Parks ha utilizzato parti di un microscopio vecchio di 150 anni.

Anche un semplice mughetto, fotografato con un microscopio laser tridimensionale, può diventare spettacolare. In questa immagine, realizzata da Albert Tousson, si può osservare l'organizzazione dei tessuti della pianta.

Un'ala di urania riphaeus o falena del tramonto catturata al microscopio da Charles Krebs.
E' un lepidottero tipico del Madagascar, che a differenza delle comuni falene presenta i colori brillanti e vivaci tipici delle farfalle.

Cosa c'entra l'entomologia (la scienza che studia gli insetti) con la simmetria? Deve esserselo domandato anche Jeffrey Bowen, autore di questo scatto e docente di fisiologia dei mammiferi. Affascinato dalla simmetria delle libellule, Bowen ne ha immortalata una con al microscopio e ha poi manipolato l'immagine con un software che consente di ottenere questo suggestivo effetto caleidoscopico.

Un uovo di ragno pirata ingrandito 30 volte e fotografato da Steven Valley con la tecnica della profondità di campo estesa: si scattano diverse immagini mettendo a fuoco di volta in volta diverse porzioni dell'immagine. Il risultato finale ottenuto dall'unione di tutti questi particolari permette di avere una fotografia estremamente nitida e senza sfocature.

La Chrysolina fastuosa è un piccolo scarafaggio che si nutre di foglie. Un questa foto Kalus Bolte ha immortalato un esemplare davvero piccolo, appoggiato a una capocchia di spillo.

Quasi invisibile a occhio nudo, ecco come si presenta lo zooplancton quando lo si ingrandisce 50 volte. La foto è stata realizzata con un microscopio ottico illuminato con una lampada UV B dai ricercatori dell'Università dell'Idaho.

Anche la radula, ossia la "lingua" di una vongola può essere spettacolare. In questa suggestiva immagine Stephen Lowry's ha immortalato i piccoli uncini che il mollusco utilizza per rimuovere il cibo dal fondo marino. L'immagine è stata realizzata utilizzando un microscopio ottico e una sorgente di luce polarizzata.

Il fascino di un'alga, lo sguardo magnetico di uno scarafaggio, l'incanto della vita racchiuso in un uovo di ragno... E' lo spettacolo dell'infinitamente piccolo fotografato al microscopio (ottico, elettronico o a scansione) da ricercatori o semplici appassionati. Dal 1974 il micro è infatti protagonista del concorso fotografico Nikon Small World, promosso dall'omonima azienda giapponese. La rassegna è aperta a tutti: bastano un microscopio, una buona macchina fotografica e tanta fantasia. In questa fotogallery Focus.it vi presenta le immagini più belle tra quelle che si sono classificate ai primi posti nelle edizioni 2007 e 2008 del concorso. Le iscrizioni per il 2009 sono già aperte: c'è tempo fino al 30 aprile per partecipare. Se qualcuno di voi intende iscriversi ce lo faccia sapere e ci tenga aggiornati.

Tutte le foto sono tratte dal sito Nikon Small World.

Ecco la foto vincitrice dell'edizione 2008 del concorso: è una Pleurosigma, un alga diatomea,  ingrandita 200 volte e fotografata da Michael Stinger.