Animali

Le megattere cantano sempre di meno (ed è una buona notizia)

I canti delle megattere sono sempre meno frequenti e questo significa che le loro popolazioni stanno tornando a salire: questi animali sono meno soli e non hanno più bisogno di cantare.

Se cercate su YouTube "canto delle megattere" (o in inglese "humpback whale song") troverete centinaia se non migliaia di risultati: le abilità canore di questi cetacei sono note, così come la loro capacità di comporre vere e proprie canzoni, con una struttura e un ritmo. i canti delle megattere sono quindi studiatissimi dalla scienza, ma negli ultimi anni questi studi stanno subendo un rallentamento per un motivo imprevedibile: ci sono sempre meno maschi che cantano.

Interpretazione. Lo riporta uno studio pubblicato su Communications Biology che fornisce anche un'interpretazione ottimistica su questo, chiamiamolo così, crollo creativo: dopo aver sfiorato l'estinzione le megattere stanno sempre meglio e sono sempre di più, e hanno quindi meno bisogno di cantare per attirare l'attenzione delle compagne.

La popolazione in crisi canora nuota nelle acque intorno alla Grande Barriera Corallina, nell'Australia orientale. Negli anni Sessanta si componeva di non più di 200 esemplari, ed era a rischio di estinzione a livello locale a causa della caccia grossa a cui era soggetta, e che è stata vietata dalla International Whaling Commission nel 1966. Da allora i numeri stanno rimbalzando, e nel 2015 le megattere australiane hanno raggiunto le 27.000 unità, avvicinandosi sempre di più ai livelli pre-caccia. È sempre da allora che gli scienziati studiano i loro canti, utilizzati dalle megattere per "chiamare" potenziali partner o per affermare il proprio dominio su un'area. È grazie a questi studi che abbiamo scoperto che più megattere ci sono, meno cantano.

Nel 2004, per esempio, 2 maschi su 10 erano cantanti. Nel 2014 la percentuale è scesa a 1 su 10, dimezzandosi quindi in un decennio. Secondo gli autori dello studio è facile spiegare questo fenomeno: quando le megattere erano poche, dovevano affidarsi ai canti per localizzarsi in mezzo all'oceano – in altre parole le loro erano canzoni di solitudine, eseguite da cantanti in cerca di compagnia.

Meno bisogno. Con l'aumento della densità di popolazione, le necessità di cantare per farsi notare è venuta meno. Il che non significa che le megattere australiane abbiano smesso di cantare, anche perché questa capacità è nata ben prima del loro incontro con i primi balenieri; più semplicemente, cantano di meno perché ce n'è meno bisogno, e le loro performance degli ultimi sessant'anni sono la conseguenza di un'emergenza, non la norma.

26 febbraio 2023 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us