Animali

Le mamme scimpanzé non smettono mai di giocare con i figli

Anche in caso di scarsità di risorse, le femmine degli scimpanzé non abbandonano mai del tutto il gioco con i figli. E così li proteggono.

Giocare con i propri figli è un momento fondamentale per ogni genitore – umano e non. Il gioco serve a insegnare le regole della vita in società in un contesto controllato e divertente, e approfondisce il legame tra generazioni. Ma ci sono situazioni in cui il divertimento va messo da parte: quando le risorse scarseggiano e bisogna concentrarsi sulla ricerca di cibo, gli scimpanzé adulti di sesso maschile smettono di giocare per dedicarsi solo alla sopravvivenza. Le femmine, al contrario, non smettono mai del tutto: lo dice un nuovo studio pubblicato su Current Biology che dimostra come le mamme scimpanzé considerino sacro il gioco con i figli, e non ci rinuncino per nulla al mondo.

Primati giocherelloni. Lo studio è il risultato di dieci anni di osservazioni nella foresta di Kibale, in Uganda, la zona del mondo con la più alta densità di primati – tredici diverse specie, tra cui un migliaio di esemplari di scimpanzé. Questi ultimi in particolare sono ormai abituati alla presenza degli umani che li studiano, e questo ha permesso di raccogliere moltissimi dettagli sul loro comportamento quotidiano. Tra questi, quello più evidente è la loro voglia di giocare, non solo nei cuccioli ma anche negli adulti: in particolare, i genitori rimangono il punto di riferimento principale dei giovani per questa attività, almeno finché non crescono abbastanza da essere considerati adulti.

L'importanza del gioco sicuro. Questo, almeno, in condizioni normali. Quando per qualche motivo c'è scarsità di cibo o di altre risorse fondamentali, i maschi adulti della famiglia smettono immediatamente di giocare per dedicarsi interamente alla sopravvivenza. In queste situazioni, le mamme restano invece con i loro cuccioli, accompagnandosi ogni tanto ad altre femmine con figli; e durante questo periodo non smettono mai di dedicare tempo al gioco. Così facendo, tra l'altro, sottraggono spesso i cuccioli al gioco con i loro coetanei, che in certe situazioni può farsi un po' violento: in momenti di scarsità di risorse, la sicurezza personale è importante, e giocando con i figli le mamme scimpanzé si assicurano che non succeda loro nulla di male.

21 marzo 2024 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us