Animali

Le falene sono impollinatrici instancabili

Le falene contribuiscono in modo importante all'impollinazione, almeno quanto gli impollinatori diurni.

Se si parla di impollinazione, i primi animali che vengono in mente sono sempre gli stessi: api e farfalle, e se va bene anche i bombi. Ci sono in realtà migliaia di specie diverse che contribuiscono alla diffusione del polline, da certe specie di formiche a molte vespe, passando per zanzare e persino pipistrelli; e c'è un'intera categoria che è sempre stata sostanzialmente ignorata e che invece, come si legge in un nuovo studio pubblicato su Biology Letters, si è scoperto avere un ruolo decisivo nell'impollinazione, paragonabile a quello di api e farfalle: le falene.

Estinzione di massa. La ricerca guidata da Richard Walton dello University College di Londra nasce da due considerazioni. La prima è che gli insetti si stanno estinguendo a una velocità preoccupante: solo in Inghilterra, tra il 1980 e il 2013, è sparito un terzo degli esemplari delle 353 specie di impollinatori diurni. La seconda considerazione di Walton è che nessuno sembra interessarsi agli impollinatori notturni, sui quali si danno per scontate molte cose e per i quali non esistono strategie di conservazione specifica - si assume che quello che vale per i diurni valga anche per loro.

Un esempio perfetto dei limiti di questo approccio è relativo alle modalità di impollinazione messe in atto dalle falene, che succhiano il nettare dai fiori con una proboscide, come le farfalle: finora si era dato per scontato che raccogliessero così anche i granelli di polline, ma Walton e i suoi colleghi hanno scoperto che la gran parte del polline trasportato dalle falene si accumula invece sul loro corpo, che è peloso come quello delle api.

Turno di notte. Un'altra novità per Walton (e per l'intero mondo dell'entomologia, in effetti) è stato scoprire quanto le falene siano attive e quanto ampio sia il loro raggio d'azione. Innanzi tutto, molte falene "visitano" gli stessi campi e le stesse piante degli impollinatori diurni; la ricerca però ha rilevato molte più specie di falene coinvolte nel raccolto rispetto ad api e farfalle. Non solo: le falene contribuiscono a impollinare alcune specie (per esempio il trifoglio bianco) che vengono ignorate dagli insetti diurni. Su The Conversation, proprio Walton scrive che «è molto probabile che la scienza stia sottovalutando il contributo che le falene danno all'impollinazione», e spiega come i loro numeri in Inghilterra siano in calo del 10% ogni dieci anni, e che per questo motivo bisognerebbe intensificare non solo gli studi, ma soprattutto gli sforzi di conservazione.

3 giugno 2020 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us