Animali

Le cicale fanno la pipì a getto

Le cicale sono il più piccolo animale che riesce a fare la pipì a getto invece che a goccioline, come fanno animali più piccoli di loro.

Se non siete esperti del misterioso mondo degli insetti, probabilmente non sapevate nulla sulla pipì delle cicale fino a qualche secondo fa. Eppure questi animali, più noti per le loro doti vocali che per quelle urinatorie, nascondono, nel loro modo di fare pipì, un piccolo-grande record: potrebbero essere i più piccoli al mondo a emettere urina sotto forma di getto, invece che di goccioline come fanno animali più piccoli di loro. Il perché di questa impresa, e la sua possibile utilità per noi umani, sono spiegati in uno studio pubblicato su PNAS.

Perché il getto è importante. Ci sono due motivi per cui il fatto che le cicale facciano pipì a getto è particolarmente interessante. Innanzitutto, si nutrono di linfa degli alberi: tutti gli altri insetti (e non solo) che se la mangiano, fanno pipì sotto forma di goccioline, un metodo energeticamente più efficiente (espellere rifiuti corporali è comunque una fatica che ogni animale deve tenere in considerazione). Le cicale, però, sono grosse per essere insetti, e quindi devono anche mangiare tanto: abbastanza che, se dovessero fare la pipì a gocce, sprecherebbero più energia che a emetterla a getto. Rimangono però i limiti fisici: un orifizio particolarmente piccolo ha bisogno di molta energia per rompere la tensione superficiale ed emettere un getto efficace, che è poi il motivo per cui gli insetti più piccoli delle cicale preferiscono le gocce.

Dalla pipì ai robot? Le cicale, però, sono ancora una volta abbastanza grandi da superare questa limitazione fisica: nello studio si legge che i loro orifizi hanno ovviamente una dimensione ridotta, ma sufficiente a permettere loro di sfruttare la forza di gravità per produrre abbastanza energia da "spruzzare". Insomma, per quel che riguarda il fare pipì le cicale vivono "al limite": sono grandi abbastanza da poterlo fare a getto, ma piccole abbastanza da poter diventare oggetto di studio da parte di ingegneri ed esperti di robotica, un campo nel quale la miniaturizzazione è da sempre una delle frontiere principali.

24 marzo 2024 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us