Animali

Le autostrade del cielo? Per i piccioni non esistono.

I piccioni seguono le nostre strade, invece di volare direttamente da un punto all'altro.

Le autostrade del cielo? Per i piccioni non esistono.
I piccioni seguono le nostre strade, invece di volare direttamente da un punto all'altro.

Ci troviamo all'angolo tra il bar dei vecchietti e quel ristorante con tante briciole? Anche i piccioni utilizzano punti di riferimento visivi legati alle strade.
Ci troviamo all'angolo tra il bar dei vecchietti e quel ristorante con tante briciole? Anche i piccioni utilizzano punti di riferimento visivi legati alle strade.

Scarso senso dell'orientamento? Non date la colpa alle nostre strade! Sembra infatti che le vie disegnate dall'uomo siano perfette per ritrovare la propria strada, almeno secondo quanto devono pensare i piccioni che vivono nelle nostre città. Pare infatti che questi uccelli, per potersi orientare, seguano proprio i tracciati delle strade e delle ferrovie, senza mai perdersi. Questo è quanto emerge da studi compiuti da Tim Guilford, professore della facoltà di zoologia dell'università di Oxford.
Dopo aver applicato a 50 piccioni sottili dispositivi che, trasmettendo segnali a un satellite, permettevano di visualizzarne la posizione e gli spostamenti in ogni momento, il ricercatore con la sua equipe ha trascorso giorni e giorni a tracciare, minuto per minuto, i percorsi quotidiani degli uccelli.
Il quadro che ne è venuto fuori è sorprendente: nella loro quotidianità i piccioni utilizzavano i tracciati delle strade per raggiungere i luoghi di destinazione.
Scarso orientamento? Imparate dai piccioni! Così, per esempio, per arrivare a un determinato punto determinato, prendono una tale strada, giravano a destra al tale incrocio e proseguono lungo la via fino all'arrivo: proprio come avrebbe fatto un uomo per arrivare allo stesso punto. Inoltre, il percorso non era fatto in maniera casuale ma si ripeteva ogni qual volta dovevano raggiungere quel determinato posto.
Secondo Guilford, questa capacità di orientarsi dei piccioni dipende in gran parte dalla loro bravura nel crearsi una sorta di mappa mentale dove, come punti di riferimento, vengono presi tre elementi principali: il sole, il campo magnetico terrestre (che riuscirebbero a cogliere grazie a sottili particelle di magnete che hanno nel becco), l'olfatto e la loro capacità nel seguire tracciati familiari.
L'associazione e la diversa combinazione di questi elementi (che pare vengano utilizzati insieme o singolarmente in base alle necessità) li aiuta a non perdere mai la rotta e a trovare sempre la strada più facile da prendere.

(Notizia aggiornata al 13 febbraio 2004)

13 febbraio 2004
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La morte atroce (e misteriosa) di Montezuma, la furia predatrice dei conquistadores, lo splendore della civiltà azteca perduta per sempre: un tuffo nell'America del sedicesimo secolo, per rivivere le tappe della conquista spagnola e le sue tragiche conseguenze. 

ABBONATI A 29,90€

Il ghiaccio conserva la storia del Pianeta: ecco come emergono tutti i segreti nascosti da milioni di anni. Inoltre: le aziende agricole verticali che risparmiano terra e acqua; i tecno spazzini del web che filtrano miliardi di contenuti; come sarà il deposito nazionale che conterrà le nostre scorie radioattive; a che cosa ci serve davvero la mimica facciale.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa sono i pianeti puffy? Pianeti gassosi di dimensioni molto grandi ma di densità molto bassa. La masturbazione è sempre stata un tabù? No, basta rileggere la storia della sessualità. E ancora: perché al formaggio non si può essere indifferenti? A quali letture si dedicano uomini e donne quando sono... in bagno?

ABBONATI A 29,90€
Follow us