Animali

Lo sapevate che alcuni uccelli fanno le... imitazioni? Ascoltiamoli!

Uno studio sugli uccelli collega la capacità di apprendimento vocale all'intelligenza: le specie più abili nell'imparare i suoni sono risultate le migliori nel risolvere problemi.

"Sono una ghiandaia azzurra, risolvo problemi". Parafrasando il celebre signor Wolf di Pulp Fiction, potrebbe essere il motto di uccelli come la ghiandaia azzurra americana, appunto, l'uccello gatto capinero o lo storno comune (i primi due presenti in America, l'ultimo diffuso anche nelle nostre città). Uno studio condotto da Jean-Nicolas Audet della Rockefeller University e colleghi ha collegato la capacità di apprendimento vocale e la capacità di risolvere problemi, un indicatore di intelligenza. Per gli uccelli coinvolti nel test, i problemi erano legati all'apertura di contenitori contenenti cibo. «La capacità di imparare suoni è presente in varie specie di uccelli, così come in alcuni mammiferi», spiega Jean-Nicolas Audet.

Cover-Focus-373
È in edicola il nuovo numero di Focus. © Schutterstock

C'è un parallelismo. «Alcune specie possono imparare nuove vocalizzazioni per tutta la vita. Altre invece possono farlo solo in un periodo specifico del loro sviluppo, dopo il quale il repertorio di suoni di un individuo si cristallizza. Alcuni imparano solo da individui della propria specie (in genere, tra gli uccelli, da altri maschi), mentre altri possono imitare anche i suoni di specie diverse». Tra le 23 specie esaminate, ghiandaia azzurra, uccello gatto capinero e storno erano gli unici capaci di imitare specie diverse e sono emersi in generale come tra i più capaci di un apprendimento vocale complesso; in parallelo, si è visto che erano anche tra i più abili a risolvere problemi. Potete leggere l'approfondimento su Focus n° 373.

Sopra, potete ascoltare l'audio con diverse vocalizzazioni di queste tre specie. Le registrazioni sono state effettuate da Thomas Ryder Payne, sound designer e compositore di Toronto (Canada) che da anni registra i suoni degli uccelli in città e in natura. 

 
21 ottobre 2023 Giovanna Camardo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us