Animali

La nuova moda delle orche: sgranocchiare barche

Stanno aumentando sulle coste europee gli episodi di orche che mordono le barche: potrebbe essere solo una moda passeggera.

Noi umani siamo animali sociali e, in quanto tali, siano soggetti all'influenza del gruppo: quando una nuova moda prende piede è difficile resisterle e, se non ci piace, la soluzione migliore è aspettare che passi. Non è un'esclusiva nostra: molti animali, dai delfini ad alcuni primati, hanno la stessa tendenza a cedere al richiamo della moda del momento. Il problema (per noi) è che non tutte le mode sono uguali: negli ultimi anni, e in quest'ultima estate in particolare, le orche al largo delle coste europee hanno trovato un nuovo hobby che sembra divertirle molto, ma che al contempo ci terrorizza. Stiamo parlando, come raccontato tra l'altro da NPR e da LiveScience, della moda di sgranocchiare le barche.

Una moda in espansione. L'ultimo incontro in ordine di tempo ha spinto alcune associazioni a chiedere un monitoraggio più intenso delle orche europee. È avvenuto a inizio agosto, al largo delle coste francesi: Kristine Storkson e suo padre stavano veleggiando verso Madeira quando sono stati accostati da un pod di orche che hanno cominciato a colpire e mordere la prua della barca. L'incontro è durato circa 15 minuti, dopo i quali le orche si sono stufate e se ne sono andate, lasciando i due passeggeri terrorizzati ma illesi – a differenza della barca, che ha dovuto essere portata al porto più vicino prima che affondasse.

Come detto non è il primo incontro di questo tipo segnalato negli ultimi mesi, ma è quello avvenuto più a nord: tutti gli altri, come testimoniato dai numerosi video che trovate in Rete, si sono verificati dalle parti dello stretto di Gibilterra, e sono tutti attribuibili a orche appartenenti allo stesso pod. Stando alla disavventura della famiglia Storkson, questa "moda" è arrivata anche più a nord, e ha contagiato ulteriori pod.

Perché le orche amano le barche? Si parla di "moda" perché non è la prima volta che le orche scoprono una nuova passione che poi abbandonano quando se ne sono stufate. Nel 1987, per esempio, le orche dello stretto di Puget scoprirono i cappelli: per un mese e mezzo andarono tutte in giro per lo stretto con un salmone morto sulla testa. Non è facile però capire come mai sia nata la moda del mordere le barche (in certi casi fino a farle affondare), e che cosa ci trovino di divertente le orche nel farlo.

Un'ipotesi, legata al fatto che apparentemente scelgono solo imbarcazioni con il motore spento, è che amino l'"idromassaggio" fatto dall'acqua che esce dal retro di una barca in moto, e che i morsi siano un modo per "sollecitarla" ad accendersi.

Oppure, più semplicemente, si divertono a vedere le barche fatte a pezzi. Quale che sia la spiegazione, la speranza è che la moda passi in fretta, magari sostituita da una meno inquietante.

6 settembre 2022 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us