Animali

La grammatica delle scimmie

Ci capiscono, ma fino a un certo punto. Ecco come gli scienziati cercano di scoprire se e come le scimmie capiscono il linguaggio umano e le sue regole.

La grammatica delle scimmie
Ci capiscono, ma fino a un certo punto. Ecco come gli scienziati cercano di scoprire se e come le scimmie capiscono il linguaggio umano e le sue regole.

I Tamarini vivono nella foresta amazzonica. Saltatori eccezionali, si distinguono anche per i canini inferiori, molto più lunghi degli incisivi.
I Tamarini vivono nella foresta amazzonica. Saltatori eccezionali, si distinguono anche per i canini inferiori, molto più lunghi degli incisivi.

La perseveranza degli scienziati nel cercare il particolare che distingue l'uomo dai parenti scimmieschi forse è stata premiata. Secondo due ricercatori, l'americano Mark Hauser e lo scozzese Tecumseh Fitch, molte scimmie sono in grado di capire le strutture più semplici del linguaggio umano, come per esempio il fatto che dietro un articolo ci sia sempre un nome. Ma non sono capaci di comprendere strutture grammaticali più complesse, come per esempio i periodi ipotetici (quelli distinti dalla forma “se… allora”). Non afferrano cioè regole dentro regole. Queste costruzioni grammaticali sono, secondo Hauser, la strettoia che i nostri antenati sono riusciti ad attraversare per diventare uomini; cosa che non hanno fatto gli antenati di altre specie di scimmie.
Regole violate. Per giungere a questa conclusione, Hauser e Fitch hanno fatto ascoltare ad alcuni tamarini (scimmiette sudamericane) voci umane che pronunciavano parole seguendo certe regole; per esempio la prima parola era detta da un uomo, la seconda da una donna. Quando le regole nel pronunciare le parole erano violate, le scimmie guardavano con interesse verso l'altoparlante. Se però le regole stesse diventavano più complesse e intricate (per esempio tre parole di un uomo seguite da tre parole di una donna) le scimmie non si accorgevano degli errori.
Questo significa, secondo i ricercatori, che non comprendono come funziona l'intera struttura grammaticale del linguaggio umano.
La padronanza di queste regole, definite ricorsive, rappresenta il punto cardine per il pensiero astratto, ha dichiarato uno dei più importanti studiosi di intelligenza e comunicazione animale, David Premack.

(Notizia aggiornata il 20 gennaio 2004)

19 gennaio 2004
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us