Una festa coi baffi

rtr3d1qn_phatch
Una ragazza cammina di fronte al manifesto pubblicitario della 21° Mostra Internazionale dei Gatti di Atene | © John Kolesidis/Reuters

Dormiglioni o iperattivi, individualisti o di compagnia, tigri da salotto o coccoloni fuseggianti: qualsiasi sia la loro indole, gli oltre 7,5 milioni di gatti che dividono la loro vita con un essere umano non hanno mai perso il loro fascino misterioso.
Per celebrare questo piccolo felino il 17 febbraio si festeggia la Giornata Nazionale del Gatto.
Ma perchè proprio questo giorno? Istituita nel 1990, la ricorrenza nasce da un'iniziativa rivolta ai lettori della rivista "Tuttogatto" per stabilire una giornata da dedicare a questi affascinanti animali. La scelta del 17 febbraio non fu un caso: da un lato il mese, che non solo per tradizione popolare è detto "dei gatti e delle streghe", ma cade anche sotto il segno dell'Acquario, ossia degli spiriti liberi e anticonformisti proprio come gli amici felini. Dall'altro il giorno, il più infausto e portatore di malasorte secondo la nostra numerologia almeno quanto un gatto nero (ma perchè si dice che il gatto nero porta sfortuna?).

Lo sapevi che i gatti imitano i comportamenti dei padroni? Alla faccia della loro proverbiale indipendenza.
Guarda anche le più belle foto di gatti e la gallery dedicata alla tigre di casa.

 

17 febbraio 2013 | Rebecca Mantovani