Animali

La resina che rende pigre le scimmie

Una comunità di scimmie brasiliane è riuscita ad adattare la propria dieta a un habitat duramente colpito dalla deforestazione. Ma a caro prezzo.

Decenni di disboscamento hanno ridotto la foresta costiera dello stato di Pernambuco, nel nordest del Brasile, a una distesa di sparute macchie verdi.

Quel che passa il convento. Così gli uistitì dai pennacchi bianchi (Callithrix jacchus), piccoli primati che la popolano, hanno dovuto rinunciare alla loro dieta tradizionale - ricca di frutta e insetti - per passare a un alimento meno energetico ma adesso più abbondante: la resina del Tapirira guianensis, una pianta della famiglia degli anacardi di scarso interesse per chi depaupera la foresta.

Boccone amaro. Herbert Pinheiro e Antonio Mendes Pontes, della Universidade Federal de Pernambuco (Brasile), hanno studiato le loro abitudini. Senza nient'altro da mangiare, le scimmie passano il 97% del tempo dedicato al pranzo a cercare resina sulla corteccia. Ma l'alimento è estremamente indigesto, e gli animali trascorrono poi un terzo della loro giornata a smaltire il pasto, a scapito delle loro consuete attività di socializzazione, come il grooming (la reciproca pulizia).

Segnale allarmante. La scarsità di predatori e l'abbondanza di Tapirira fa sì che le scimmie possano almeno andare in cerca di resina indisturbate. «Ma il fatto che persino una specie così adattabile abbia dovuto modificare così radicalmente le proprie abitudini è sconcertante», commenta Pontes.

7 settembre 2015 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita, privata e politica, di Winston Churchill, il grande statista inglese che ha salvato il mondo dalla follia di Hitler. Il segreto della sua forza, le – non poche – debolezze, l'infanzia e i talenti dell'inquilino più famoso di Downing Street. E ancora: come nel 1021 il vichingo Leif Eriksson “scoprì” l'America; nella Vienna di Klimt; tutti gli inquilini del Quirinale; Tangentopoli e la fine della Prima Repubblica.

ABBONATI A 29,90€

Il lockdown e la rivoluzione digitale stanno cambiando il nostro modo di curarci. Ecco come gestire al meglio televisite e bit-terapie. Inoltre, gli impianti nucleari di nuova generazione; la prima missione del programma Artemis che ci riporterà sulla Luna; i vaccini e le infinite varianti del Coronavirus

ABBONATI A 31,90€
Follow us