Animali

Kamasutra animale: anche i gorilla fanno sesso “alla missionaria”

Fotografata per la prima volta una coppia di gorilla in libertà che si accoppiano nella posizione del missionario, ovvero faccia a faccia. La scoperta getta una luce nuova sull'evoluzione dei...

Kamasutra animale: anche i gorilla lo fanno “alla missionaria”
Fotografata per la prima volta una coppia di gorilla in libertà che si accoppiano nella posizione del missionario, ovvero faccia a faccia. La scoperta getta una luce nuova sull'evoluzione dei tratti comportamentali della nostra specie e dei nostri antenati, spiegano i ricercatori.

Gorilla a luci rosse. Leah e George fanno l'amore guardandosi negli occhi: lei sotto, lui sopra. È la prima volta che viene fotografata una posizione non comune nel mondo animale.
Foto: © Thomas Breuer/Wildlife Conservation Society.


Nell’intimità, i gorilla si “amano” come noi. La scoperta sta facendo il giro del mondo: fotografi della Wildlife Conservation Society di New York e del Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology di Lipsia (Germania) hanno infatti fotografato per la prima volta una coppia di gorilla intenti a fare sesso nella posizione del missionario, ovvero faccia a faccia. A quanto si sa, questa posizione tipicamente umana è presente nel regno animale soltanto tra i bonobo, primati dall’intensa e promiscua attività sessuale.

Sotto gli occhi di una figlia, i due gorilla si scambiano effusioni prima dell'accoppiamento.
Foto: © Thomas Breuer/ Wildlife Conservation Society.
La prima volta dei gorilla
“Comprendere il comportamento dei nostri ‘cugini’, le grandi scimmie, ci permette di fare luce sull’evoluzione dei tratti comportamentali della nostra specie”, ha affermato Thomas Breuer, ricercatore del Max Planck Institute e principale autore dello studio condotto al Nouabalé-Ndoki National Park (Repubblica del Congo), del quale le foto fanno parte. La posizione faccia a faccia – tecnicamente nota come ventro-ventrale – non è per nulla comune nel regno animale che predilige la più “canonica” postura dorso-ventrale, in cui la femmina dà le spalle al maschio. “Già sapevamo che i gorilla in cattività talvolta si accoppiano frontalmente, ma finora non erano mai stati fotografati in questa posizione nel loro ambiente naturale”, spiegano i ricercatori.

Ti amo, gorilla
Ma perché prediligere la posizione del missionario? Esistono teorie secondo cui l’accoppiamento ventro-ventrale - che consente ai partner di guardarsi negli occhi e quindi di “comunicare” meglio le reciproche emozioni e sensazioni – è strettamente imparentato con l’evoluzione della specie. Nell’uomo è infatti una conseguenza della stazione eretta: secondo quanto già nel 1967 lo zoologo e divulgatore scientifico Desmond Morris spiegava nel volume La scimmia nuda, i seni prominenti e arrotondati delle femmine di homo sapiens si sarebbero sviluppati come adattamento alla stazione eretta.
Leah si fa un bagno dopo l'accoppiamento. È una delle 4 femmine del maschio dominante.
Foto: © Andrew Radford.

In pratica le mammelle avrebbero sostituito il richiamo sessuale costituito fino a quel momento dalle natiche, che “invitano” all’accoppiamento perché poste sopra i genitali.

Affascinanti somiglianze
Non sappiamo quanto l’accoppiamento frontale di gorilla e bonobo segnali la presenza di qualche componente “umana” nel comportamento di alcuni animali: “La nostra conoscenza attuale dei gorilla è ancora piuttosto limitata” afferma Breuer. “Non possiamo dire quindi quanto questa posizione sessuale sia comune. Certo è che è sempre affascinante scoprire similarità nel comportamento di primati e esseri umani”.

Andrea Porta
(Notizia aggiornata al 14 febbraio 2008)

14 febbraio 2008
Tag ambiente - animali - pet
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us