L'intelligenza della manta

Davanti allo specchio cambiano modo di muoversi e si comportano come se riconoscessero la propria immagine riflessa: è la prima volta che lo si osserva in un pesce.

con_h_13.01474720_web
Come mi stanno, questi pesci pulitori?|Claudio Contreras/Nature Picture Library/contrasto

Non riescono a passare inosservate neanche ai loro stessi occhi: messe davanti a uno specchio, le mante giganti (Manta birostris) reagiscono come se riconoscessero la propria immagine riflessa. In gergo tecnico, si dice che hanno passato il test dello specchio, spesso considerato una misura dell'autoconsapevolezza animale e superato finora da un ristretto numero di specie (per lo più primati).

Una delle mante davanti allo specchio (clicca per attivare l'animazione). | Journal of Ethology

Guarda che pinne! Csilla Ari, dell'Università del Sud della Florida di Tampa, ha filmato due mante giganti muoversi all'interno di una vasca normale o provvista di uno specchio.

 

Nel secondo caso, gli animali si sono comportati in modo particolare: hanno iniziato a muoversi in circolo, ad agitare ripetutamente le pinne e ad emettere bolle (un comportamento mai osservato prima dagli autori dello studio).

 

Nessun contatto. Soprattutto, non hanno interagito con l'immagine riflessa, cosa che ci si aspetterebbe da un pesce che pensi di trovarsi davanti a un suo simile. Per la ricercatrice, l'esperimento prova che le mante hanno autoconsapevolezza del proprio corpo: sarebbero i primi pesci ad aver passato il test dello specchio, comportandosi, in questa circostanza, in modo molto simile alle grandi scimmie. Ma non tutti sono d'accordo.

 

Pura curiosità. Per Gordon G. Gallup, lo psicologo americano che ha inventato il test dello specchio, il comportamento delle mante potrebbe essere riconducibile a una semplice voglia di esplorare un nuovo stimolo; studi passati sostenevano che anche delfini, elefanti e gazze avessero superato il mirror test, ma si trattava, come in questo caso, di test eseguiti su uno o due animali, e pertanto poco significativi. Uomini, oranghi e scimpanzé sono le sole specie in grado di passarlo senza ombra di dubbio.

 

Tuttavia, per altri biologi evoluzionisti, il test dello specchio non può essere l'unica misura dell'autoconsapevolezza: se non altro perché funziona soltanto su animali dotati di un sistema visivo simile al nostro.

 

 

22 Marzo 2016 | Elisabetta Intini