Animali

Insetticida da un millepiedi

Alcune scimmie sudamericane hanno scoperto un utilizzo peculiare di un velenoso millepiedi tropicale.

Insetticida da un millepiedi
Alcune scimmie sudamericane hanno scoperto un utilizzo peculiare di un velenoso millepiedi tropicale.

Una scimmia cappuccina, dello stesso genere (Cebus) delle scimmie che hanno scperto le proprietà insetticide di un millepiedi.
Una scimmia cappuccina, dello stesso genere (Cebus) delle scimmie che hanno scperto le proprietà insetticide di un millepiedi.

La scoperta che alcune sostanze prodotte da un millepiedi velenoso potrebbero respingere gli insetti, e in particolare le zanzare, non è stata fatta da un uomo particolarmente attento. Secondo entomologi e zoologi americani, sono state alcune scimmie cappuccine, del genere Cebus, in particolare la specie C. olivaceus a capire il trucco.
Insetticida estivo. Alcune scimmie selvatiche sono state infatti osservate mentre “condividevano” un millepiedi, dove averlo colpito e schiacciato, in modo che rilasciasse alcune sostanze presumibilmente di allarme (per la sua specie). Queste sostanze chimiche sono i benzochinoni; diffusi sulla pelliccia delle cappuccine, scacciano le zanzare che succhiano il sangue alle scimmie stesse (come agli uomini). Queste scimmie, che sono considerate le più intelligenti tra i primati sudamericani, usano l'insetticida naturale specialmente nella stagione delle piogge, quando è più probabile che le zanzare pungano.
Punture o tumori? Per dimostrare come queste sostanze abbiano proprietà insetticida, gli sperimentatori hanno sparso benzochinoni su contenitori di sangue, e si sono resi conto che le zanzare si avvicinano a questa “preda” con maggiore riluttanza.
Purtroppo, fa notare Tom Eisner, un ecologo dell'università Cornell di Ithaca, negli Stati Uniti, i benzochinoni sono anche tossici e cancerogeni. «Anche se abbiamo tutto da imparare osservando come il mondo animale sfrutta i composti chimici, è probabile che le scimmie, per evitare le punture, si facciano in qualche modo del male», conclude Eisner.

(Notizia aggiornata al 10 giugno 2003)

5 giugno 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La (brutta) storia della follia raccontata attraverso i re e gli imperatori ritenuti pazzi, i rimedi adottati nei secoli per “curarla” e l'infinita serie di pregiudizi e superstizioni che hanno reso la vita dei malati un inferno peggiore del loro male. E ancora: quando le donne si sfidavano a duello; la feroce Guerra delle due Rose, nell'Inghilterra del '400.

ABBONATI A 29,90€

Senza l'acqua non ci sarebbe la Terra, l'uomo è l'animale che ne beve di più, gli oceani regolano la nostra sopravvivenza: un ricco dossier con le più recenti risposte della scienza. E ancora: come agisce un mental coach; chi sono gli acchiappa fulmini; come lavorano i cacciatori dell'antimateria; il fiuto dei cani al servizio dell'uomo.

ABBONATI A 29,90€
Follow us