Animali

Insetticida da un millepiedi

Alcune scimmie sudamericane hanno scoperto un utilizzo peculiare di un velenoso millepiedi tropicale.

Insetticida da un millepiedi
Alcune scimmie sudamericane hanno scoperto un utilizzo peculiare di un velenoso millepiedi tropicale.

Una scimmia cappuccina, dello stesso genere (Cebus) delle scimmie che hanno scperto le proprietà insetticide di un millepiedi.
Una scimmia cappuccina, dello stesso genere (Cebus) delle scimmie che hanno scperto le proprietà insetticide di un millepiedi.

La scoperta che alcune sostanze prodotte da un millepiedi velenoso potrebbero respingere gli insetti, e in particolare le zanzare, non è stata fatta da un uomo particolarmente attento. Secondo entomologi e zoologi americani, sono state alcune scimmie cappuccine, del genere Cebus, in particolare la specie C. olivaceus a capire il trucco.
Insetticida estivo. Alcune scimmie selvatiche sono state infatti osservate mentre “condividevano” un millepiedi, dove averlo colpito e schiacciato, in modo che rilasciasse alcune sostanze presumibilmente di allarme (per la sua specie). Queste sostanze chimiche sono i benzochinoni; diffusi sulla pelliccia delle cappuccine, scacciano le zanzare che succhiano il sangue alle scimmie stesse (come agli uomini). Queste scimmie, che sono considerate le più intelligenti tra i primati sudamericani, usano l'insetticida naturale specialmente nella stagione delle piogge, quando è più probabile che le zanzare pungano.
Punture o tumori? Per dimostrare come queste sostanze abbiano proprietà insetticida, gli sperimentatori hanno sparso benzochinoni su contenitori di sangue, e si sono resi conto che le zanzare si avvicinano a questa “preda” con maggiore riluttanza.
Purtroppo, fa notare Tom Eisner, un ecologo dell'università Cornell di Ithaca, negli Stati Uniti, i benzochinoni sono anche tossici e cancerogeni. «Anche se abbiamo tutto da imparare osservando come il mondo animale sfrutta i composti chimici, è probabile che le scimmie, per evitare le punture, si facciano in qualche modo del male», conclude Eisner.

(Notizia aggiornata al 10 giugno 2003)

5 giugno 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us