Animali

In Asia alcuni grandi mammiferi prosperano vicino all'uomo

Tigri, elefanti, cinghiali e leopardi nebulosi: sono i grandi mammiferi che in Asia, in controtendenza rispetto al resto del mondo, vivono e si riproducono nei pressi di paesi e città.

La Terra è nel pieno della sesta estinzione di massa, che rischia di spazzare via una percentuale rilevante di tutte le specie viventi. E le megafaune, cioè tutti gli animali di dimensioni paragonabili o superiori a quelle di un essere umano, saranno tra le prime vittime: negli ultimi 10.000 anni, cioè da quando l'umanità ha cominciato a contribuire attivamente al fenomeno, è sempre valsa la regola che più un animale è grosso meno è compatibile con la nostra specie.

Grandi mammiferi. In Asia, però, ci sono alcune bestie che non accettano la situazione, e contro ogni previsione stanno prosperando nelle aree urbanizzate e in quelle circostanti. Si tratta di quattro specie che, stando a uno studio pubblicato su Science Advances, si stanno dimostrando sorprendentemente adattabili, al punto che i loro numeri stanno crescendo nelle popolazioni che vivono in prossimità degli esseri umani.

Sempre più piccoli. Lo studio è stato condotto sulle 14 specie (tutti grandi mammiferi) di maggiori dimensioni del continente asiatico. Per 10 di queste valgono le regole valide per tutte le megafaune del mondo: le loro popolazioni sono in declino, in particolare nelle aree urbanizzate e dintorni. Questo perché gli animali più grossi sono i primi a venire cacciati, i primi a soffrire per la distruzione dell'habitat e anche quelli che più rischiano di creare problemi nel contatto con gli umani: pensate per esempio ai bovini selvatici che distruggono i raccolti, o i carnivori che si divorano il bestiame. Il fenomeno si chiama downgrade trofico: gli animali più grandi stanno scomparendo a una velocità molto superiore a quella dei più piccoli. Come detto, però, lo studio ha anche dimostrato l'esistenza di quattro specie che vanno controcorrente: tigre, elefante asiatico, cinghiale e leopardo nebuloso.

Stop al bracconaggio (per cominciare). In tutte e quattro le specie, le popolazioni che vivono più vicino a paesi e città sono in crescita, in controtendenza rispetto al trend globale ma anche a quelli locali: il leopardo nebuloso, per esempio, sta scomparendo in molte aree selvatiche a causa della deforestazione. In vicinanza delle città, però, i loro habitat sono paradossalmente più protetti, e gli animali corrono meno il rischio di incontrare i bracconieri, che si tengono alla larga dalle zone più urbanizzate.

La dimostrazione che la lotta alla caccia di frodo in particolare è una strategia di conservazione fondamentale arriva da Singapore, che ha completamente eliminato il bracconaggio e dove due megafaune stanno nuovamente prosperando: si tratta del cinghiale e del sambar, un parente del cervo. Purtroppo lo studio non ha solo buone notizie: ci sono molte specie (tra cui il tapiro, l'orso malese e il rinoceronte di Sumatra) che stanno invece declinando anche nelle aree più urbanizzate: se vogliamo invertire la tendenza, dicono gli autori, è fondamentale prima di tutto fermare la caccia illegale.

5 novembre 2022 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us