Il Ticino e le migrazioni

Le luce del grande aeroporto della Malpensa, vicino a Milano, blocca gli uccelli migratori che passano sul parco del Ticino.

2003314123413_14

Il Ticino e le migrazioni
Le luce del grande aeroporto della Malpensa, vicino a Milano, blocca gli uccelli migratori che passano sul parco del Ticino.
Il pettirosso, uno dei piccoli uccelli le cui migrazioni sono sconvolte dall'aeroporto della Malpensa.
Il pettirosso, uno dei piccoli uccelli le cui migrazioni sono sconvolte dall'aeroporto della Malpensa.
Le rotte delle decine di milioni di migratori che passano per la Lombardia ogni anno intercettano in gran parte il parco lombardo della valle del Ticino, che quindi può essere considerato uno dei più importanti punti di sosta. Purtroppo, come ha scoperto uno studio commissionato dal parco stesso all'associazione Fauna Viva (studio che verrò presentato nel mese di aprile propri dal Parco del Ticino lombardo, che ringraziamo per la concessione in anteprima dei dati) c'è un punto nel parco stesso che funge da vero e proprio casello autostradale per gli uccelli: è l'aeroporto della Malpensa, che si trova dove si intersecano due dei principali tragitti migratori che attraversano la Regione.

Alt alle migrazioni. Forse attirati dalle luci dirette, forse confusi dalla luminosità diffusa che si vede anche da lontano, molti piccoli passeriformi che migrano di notte atterrano quando arrivano nei pressi dell'aeroporto e non riprendono il volo migratorio. Se a questo si aggiunge anche il fatto che nei pressi della Malpensa cibo non è proprio abbondantissimo, il risultato è un vero e proprio blocco delle migrazioni. Inoltre, da esperimenti condotti su pettirossi e capinere, si è visto che le luci disturbano anche la direzione che un uccello migratore prende quando riparte, o dovrebbe ripartire. Utilizzando una piccola gabbia in cui sono racchiusi gli uccelli prima di partire, si può controllare (dalle beccate sulla parete della gabbia) la direzione preferenziale del migratore. Invece di dirigersi verso sud, nei pressi dell'aeroporto pettirossi e capinere andavano in direzione opposta a quella della migrazione.

(Notizia aggiornata al 20 marzo 2003)

14 Marzo 2003