Animali

Il polpo geniale che trasporta la sua corazza di cocco

Un video mostra la straordinaria intelligenza del polpo, che trascina una noce di cocco per usarla come rifugio. La sua consapevolezza ha qualcosa di umano.

 

Guardate questo breve video: ha qualcosa di straordinario. O meglio, è il polpo ripreso da un sub che fa qualcosa di straordinario, inaspettato, qualcosa che dimostra ancora di più l'intelligenza di questi cefalopodi.

Danzando sul fondale marino, il polpo trascina una noce di cocco divisa in due; poi, trovato il posto giusto, si ferma e ci si infila dentro. È soprattutto l'intenzione del polpo a colpire, la chiara sensazione di avere una strategia in testa, e di sapere come metterla in pratica. Non vi ricorda un essere umano che torna a casa con i sacchetti della spesa?

Corazza portatile. Le riprese sono state effettuate in un punto non meglio precisato a largo dell'Indonesia. La spiccata intelligenza del polpo è ben nota ai biologi, così come è nota da qualche anno la sua capacità di utilizzare le noci di cocco come rifugio contro i predatori: nel 2009 il fenomeno venne osservato per la prima volta, sempre nelle acque indonseiane, da ricercatori del Victoria Museum australiano (il video qui sotto ne è la testimonianza). I polpi utilizzano le due metà delle noci di cocco come una sorta di corazza portatile, che li difende dagli attacchi esterni.




Il genio strabiliante. Il polpo è una sorta di "genio" del mondo animale: ha occhi quasi umani, la capacità di reagl la luce senza utilizzare la vista, tentacoli che si autorigenerano, innate doti attoriali e una pelle capace di cambiare colore per sfuggire ai predatori. Le ventose gli permettono di percepire i sapori del cibo, orientarsi in un labirinto, aprire bottiglie e barattoli e fare fotografie.


E questo video, in cui mostra strategie adattive e consapevolezza quasi umane, non fa che rafforzare simili convinzioni.

5 giugno 2015 Martino De Mori
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Il racconto del decennio (1919-1929) che condusse un'Italia povera, ferita e delusa dalla Grande guerra nelle braccia di Mussolini. E ancora: distanziamento, lockdown, ristori... tutte le analogie fra la peste di ieri e il covid di oggi; come Anna Maria Luisa, l'ultima dei Medici, salvò i tesori artistici di Firenze; dalla preistoria in poi, l'impatto dell'uomo sull'ambiente e sul paesaggio.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello trattiene senza sforzo le informazioni importanti per sopravvivere. Qual è, allora, il segreto per ricordare? Inoltre: gli ultimi studi per preservare la biodiversità; la più grande galleria del vento d'Europa dove si testano treni, aerei, navi; a che punto sono i reattori che sfruttano la fusione nucleare.


ABBONATI A 29,90€

Litigare fa ammalare? In quale sport i gatti sarebbero imbattibili? Perché possiamo essere cattivi con gli altri? Sulla Luna ci sono nuvole? Queste e tante altre domande e risposte, curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, d'ora in poi tutti i mesi in edicola!

ABBONATI A 29,90€
Follow us