Buon Natale dal fondo del mare

È Natale anche nelle profondità degli oceani e le creature marine si preparano alla festa. Richard Kirby, biologo marino, fotografo e Royal Society Research Fellow presso l'Università di Plymouth, ha immortalato 10 diverse specie di plancton ... natalizi.
Le immagini fanno parte del suo ultimo libro Ocean Drifters: a secret world beneath the waves (Studio Cactus Ltd) dedicato proprio a questi microscopici abitanti del mare.

Tre farfalle o angeli di mare (Clione limacina) a caccia di cibo: si tratta di lumache i cui piedi si sono modificati nelle due ali che consentono all'animale di inseguire e catturare le sue prede.


© foto Richard Kirby

Questa curiosa "candela" è un larva di Luidia ciliaris, una delle tante specie di stella marina. Ha un tipo di sviluppo assolutamente originale: la parte arancione dell'animale si stacca dal resto del corpo larvale e si deposita sul fondo dell'oceano dove crescerà assumendo la ben nota forma. L'involucro continuerà invece a nuotare nel plancton fino a quando non esaurirà la propria energia e morirà.
Scopri le più curiose forme della natura in questa fotogallery.

© foto Richard Kirby

L'aspetto natalizio e innocuo non deve trarre in inganno: questo polichete (Tomopteris helgolandica), cioè creatura dalle molte setole, è il più veloce e famelico predatore che nuota nel plancton. I due lunghi tentacoli vicino alla testa (nella foto sta nuotando verso il basso), vengono utilizzati come remi e permettono alla creatura di muoversi nell'acqua.

© foto Richard Kirby

Queste cinque spirali dorate sono diatomee della specie Eucampia zodiacu.
Fanno parte del fitoplancton, sono cioè in grado di sintetizzare sostanze organiche a partire dalle sostanze inorganiche disciolte nell'acqua utilizzando la radiazione solare come fonte di energia. e sono responsabili di oltre il 50% di tutta la fotosintesi che avviene sulla Terra.

© foto Richard Kirby

L'evanescente creatura dell'immagine qui sopra è un tunicato (Doliolum nationalis). Nuota pompando l'acqua attraverso il corpo e si alimenta filtrando le particelle di cibo con le setole.

© foto Richard Kirby

Ecco cinque giovani ofiuroidei (Ophiuroidea) pronti a posarsi sul fondo del mare. Non sono stelle marine, anche se gli somigliano molto.
Hanno una grande capacità rigenerativa: basta un quinto del disco centrale per ricostruire tutto l'animale.

© foto Richard Kirby

Nuotano tutti insieme a formare una stella, questi sette esemplari di acantharea. Si tratta di fitoplancton, alghe unicellulari che vivono in simbiosi con i coralli.

© foto Richard Kirby

Una larva di anemone di mare: una volta adulta assumerà la tipica forma a polipo, potrà raggiungere dimensioni consistenti e si muoverà strisciando sul  disco pedale.
Si ciba di invertebrati e piccoli pesci che cattura con i tentacoli dotati di nematocisti, piccoli organi urticanti simili a quelli delle meduse.

© foto Richard Kirby

Hanno un aspetto colorato e simpatico, ma quando le si incontra al mare sono tutt'altro che piacevoli: la Phaeocystis globosa è un alga unicellulare che vive aggregata in colonie gelatinose responsabili della schiuma che, soprattutto in primavera e autunno, ricopre vasti tratti di mare.

© foto Richard Kirby

Le immagini di questa fotogallery sono tratte da Ocean Drifters: a secret world beneath the waves, l'ultimo libro di Richard Kirby. Può essere acquistato online.

È Natale anche nelle profondità degli oceani e le creature marine si preparano alla festa. Richard Kirby, biologo marino, fotografo e Royal Society Research Fellow presso l'Università di Plymouth, ha immortalato 10 diverse specie di plancton ... natalizi.
Le immagini fanno parte del suo ultimo libro Ocean Drifters: a secret world beneath the waves (Studio Cactus Ltd) dedicato proprio a questi microscopici abitanti del mare.

Tre farfalle o angeli di mare (Clione limacina) a caccia di cibo: si tratta di lumache i cui piedi si sono modificati nelle due ali che consentono all'animale di inseguire e catturare le sue prede.

© foto Richard Kirby