Il leone e la farfalla

L'amicizia (interessata) tra il fragile insetto e il grande predatore in una sorprendente sequenza fotografica realizzata in Botswana. Le più strane amicizie tra animali: guarda

Non è proprio il tipo di amicizia che ci si aspetterebbe di veder sbocciare nel cuore della savana africana. Ma quello che per pochi istanti ha legato questo placido leone alla sua piccola amica alata è stato un rapporto del tutto pacifico, condito da una buona dose di curiosità (da entrambi i lati).

La scena è stata immortalata in un parco naturale del Botswana da Kobus Swart, 46enne di Pretoria, Sudafrica, mentre si trovava in vacanza con la famiglia.

La farfalla si è spinta con audacia fino alla zampa del felino per posarsi tra i suoi artigli, incurante del pericolo di una zampata. Il leone, che si stava godendo un bagno di sole pomeridiano, non ha battuto ciglio e anzi si è mostrato molto interessato alla nuova arrivata.

In un'area ricca di cibo, i leoni trascorrono circa 20 ore al giorno a sonnecchiare, per diventare più attivi nelle ore tardo pomeridiane. La caccia avviene nelle ore notturne, o nelle prime ore del mattino.

Il lepidottero ha approfittato del momento di ozio del felino per "socializzare". Ma la sua è stata probabilmente una visita interessata: farfalle e falene cercano nelle lacrime dei mammiferi (spesso anche nel sudore, e nell'urina) sodio e altri micronutrienti difficili da trovare in natura.

Il sodio è importante per il loro metabolismo e per la produzione delle uova, ma nel nettare di cui le farfalle si nutrono non è presente. Ecco spiegato l'interesse per l'amico felino (ma anche per i coccodrilli, sui quali spesso le vediamo posarsi).

Non è proprio il tipo di amicizia che ci si aspetterebbe di veder sbocciare nel cuore della savana africana. Ma quello che per pochi istanti ha legato questo placido leone alla sua piccola amica alata è stato un rapporto del tutto pacifico, condito da una buona dose di curiosità (da entrambi i lati).