Animali

Il kosmoceratopo: un dinosauro con 15 corna

Un gruppo di paleoantropologi ha scoperto nello Utah una nuova specie di dinosauro con ben 15 corna. Un record assoluto. Ma a che cosa gli servivano? (Focus.it, 23 settembre 2010)

L’aspetto inquietante della creatura ritratta qui accanto fa pensare che sia meglio non urtarne la sensibilità, ma il fatto rimane: è il più cornuto tra tutti gli animali che abbiano mai calcato il suolo terrestre. Ne ha scoperto i resti un gruppo di ricercatori americani durante uno scavo nello Utah.

Cornutissimo, ma per amore
Il kosmoceratopo (Kosmoceratops richardsoni), questo il nome dello strano animale, è vissuto circa 76 milioni di anni fa ed è sostanzialmente un predecessore dei moderni rinoceronti. Aveva una testa enorme, lunga circa due metri, con ben 15 corna e poteva arrivare a pesare fino a 2,5 tonnellate. Parente stretto del più noto triceratopo, aveva corna un po’ dappertutto: uno sul naso, uno sopra ogni occhio, due che fuoriuscivano dalle guance e una corona di altre dieci subito dietro la testa.
Ma ai dinosauri cosa servivano tutte queste corna? Secondo gli scienziati non venivano usate per difendersi o per attaccare altri animali, ma come strumento di richiamo sessuale e arma da combattimento per la conquista del partner, proprio come accade oggi tra i moderni cervi.

Femmine mascoline
Erano insomma una sorta di etichetta ben visibile che serviva agli animali per stabilire le gerarchie, spesso senza nemmeno bisogno di arrivare allo scontro. E anche le femmine ne erano dotate: imitare le sembianze del maschio le aiutava a tenere lontani i predatori.
Nello stesso sito gli archeologi hanno rinvenuto i resti di un animale ancora più grande, l’utahceratopo (Utahceratops gettyi), così ribattezzato in onore dello stato americano. Si tratta di una nuova specie, sempre vicina al Triceratopo, ma con soli tre corni disposti, più tradizionalmente, al centro del naso e sopra gli occhi.

Per approfondire l'argomento

A cosa servono le corna negli animali? Perchè non tutti le hanno? E chi le ha, cosa se ne fa? Te lo spieghiamo qui.

Vai a caccia di fossili con Indiana Focus

L'articolo originale (in inglese)

23 settembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us