Animali

Il kosmoceratopo: un dinosauro con 15 corna

Un gruppo di paleoantropologi ha scoperto nello Utah una nuova specie di dinosauro con ben 15 corna. Un record assoluto. Ma a che cosa gli servivano? (Focus.it, 23 settembre 2010)

L’aspetto inquietante della creatura ritratta qui accanto fa pensare che sia meglio non urtarne la sensibilità, ma il fatto rimane: è il più cornuto tra tutti gli animali che abbiano mai calcato il suolo terrestre. Ne ha scoperto i resti un gruppo di ricercatori americani durante uno scavo nello Utah.

Cornutissimo, ma per amore
Il kosmoceratopo (Kosmoceratops richardsoni), questo il nome dello strano animale, è vissuto circa 76 milioni di anni fa ed è sostanzialmente un predecessore dei moderni rinoceronti. Aveva una testa enorme, lunga circa due metri, con ben 15 corna e poteva arrivare a pesare fino a 2,5 tonnellate. Parente stretto del più noto triceratopo, aveva corna un po’ dappertutto: uno sul naso, uno sopra ogni occhio, due che fuoriuscivano dalle guance e una corona di altre dieci subito dietro la testa.
Ma ai dinosauri cosa servivano tutte queste corna? Secondo gli scienziati non venivano usate per difendersi o per attaccare altri animali, ma come strumento di richiamo sessuale e arma da combattimento per la conquista del partner, proprio come accade oggi tra i moderni cervi.

Femmine mascoline
Erano insomma una sorta di etichetta ben visibile che serviva agli animali per stabilire le gerarchie, spesso senza nemmeno bisogno di arrivare allo scontro. E anche le femmine ne erano dotate: imitare le sembianze del maschio le aiutava a tenere lontani i predatori.
Nello stesso sito gli archeologi hanno rinvenuto i resti di un animale ancora più grande, l’utahceratopo (Utahceratops gettyi), così ribattezzato in onore dello stato americano. Si tratta di una nuova specie, sempre vicina al Triceratopo, ma con soli tre corni disposti, più tradizionalmente, al centro del naso e sopra gli occhi.

Per approfondire l'argomento

A cosa servono le corna negli animali? Perchè non tutti le hanno? E chi le ha, cosa se ne fa? Te lo spieghiamo qui.

Vai a caccia di fossili con Indiana Focus

L'articolo originale (in inglese)

23 settembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us