Animali

Il geco "mutante" che cede le scaglie ai predatori

Per non lasciarci la pelle, perde le squame: uno studio descrive la tattica salvavita della nuova specie.

Per sfuggire alla cattura, molte lucertole perdono la coda. Una specie di geco squamoso endemica di Isole Comore e Madagascar, il Geckolepis megalepis, fa di meglio: se attaccato, si libera delle scaglie, lasciando il predatore con un pugno di squame e portando il suo corpo glabro lontano dal pericolo. Lo scopo del suo singolare rivestimento è spiegato in un articolo pubblicato su PeerJ.

Come un pesce. Le squame di questo rettile notturno, studiato nel dettaglio ora per la prima volta, sono le più grandi mai osservate per un geco: alcune sono grandi l'8% della lunghezza del suo corpo. Speciali cellule alla base delle scaglie - dove la pelle è più chiara - sono capaci di rigenerare squame delle stesse dimensioni di quelle abbandonate in poche settimane, e senza lasciare cicatrici: una proprietà che, se studiata, potrebbe aiutare a curare le vittime di ustioni o i pazienti reduci da tumori cutanei.

8 febbraio 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us